Crea sito

La giornata FAI val bene una Val Messa. Alla scoperta del Castello di Villar Dora Domenica 14 ottobre una giornata alla scoperta delle meraviglie valsusine

Villar Dora. Ligas, Carena e Gally

VILLAR DORA – Domenica 14 ottobre tornerà la Giornata FAI d’Autunno, appuntamento nazionale con l’arte, la cultura e la bellezza di un’Italia tutta da scoprire.  L’autunno è la stagione perfetta per riscoprire la bellezza delle nostre città e concedersi una giornata da “turisti a casa propria”. Domenica 14 ottobre i Gruppi Giovani del FAI saranno pronti ad accompagnare i visitatori in itinerari tematici insoliti.

A questo grande evento anche quest’anno aderisce la Valle di Susa, grazie al Gruppo Giovani dell’omonima Delegazione FAI. L’appuntamento con Il medioevo in Valmessa – Il castello di Villardora ruoterà attorno a questa residenza, incastonata nel borgo, i cui proprietari hanno promosso un intervento di riqualificazione delle facciate quattrocentesche e del corpo principale del complesso. Domenica 14 ottobre dalle ore 10 alle ore 18 sarà possibile accedere all’interno della proprietà per ammirare dai giardini del castello la torre, le merlature originali e comprendere il ruolo dominante del castello nel feudo di Villardora. Accanto a questo, i visitatori potranno scoprire il portale di accesso al castello, l’affresco sindonico sulla Ca’ Bianca e la Chiesa Parrocchiale dei SS. Vincenzo ed Anastasio.

Inoltre, agli iscritti FAI sarà riservata l’opportunità di visitare alcune sale della residenza feudale con l’accompagnamento eccezionale del proprietario, il conte Antonielli d’Oulx, con visite alle ore 10:30 e alle ore 15. Risalente al 1287, il castello era costituito da tre torrioni collegati da una cinta muraria e la sua importanza strategica è legata a una delle battaglie decisive tra Costantino e Massenzio per il possesso della città di Susa. Tra la metà del XIV secolo e la metà del XV secolo i feudatari della famiglia Provana lo ristrutturarono secondo lo stile gotico, sfruttando alcune costruzioni preesistenti e realizzandone di nuove.

Anche quest’anno ci ritroviamo all’appuntamento della giornata d’autunno. Sono molto lieta che il nostro gruppo Giovani abbia scelto, per quest’occasione, Villardora, comune che vanta, oltre ad un magnifico castello, altre interessanti attrattive, sia dal punto di vista storico/artistico, sia sotto il profilo paesaggistico. Ci auguriamo che, come sempre, l’iniziativa serva a far scoprire ad un pubblico, via via sempre più vasto, la Valmessa con i suoi tesori.  Desidero ringraziare di cuore l’amministrazione comunale per il grande supporto, i conti Antonielli d’Oulx che generosamente aprono al pubblico il loro secolare castello e la scuola primaria di Villardora i cui alunni, guidati sapientemente dai loro insegnanti, contribuiranno a rendere l’occasione una festa” racconta la Capo Delegazione Marilena Gally.

In piazza San Rocco, nell’atrio del municipio, sarà allestito uno stand del Fondo Ambiente Italiano dove chi lo desidera, oltre a ricevere informazioni, potrà iscriversi alla Fondazione e sostenerne le iniziative. In particolare, fino al 31 ottobre iscriversi al FAI è particolarmente conveniente in quanto tutte le quote per i nuovi soci sono scontate di 10 euro.

Per ulteriori informazioni visitate il sito https://www.fondoambiente.it/il-fai/grandi-