Verso la zona arancione in Piemonte, Cirio “forse dalla prossima settimana riaprono tutti i negozi” Questa sera si parlerà di scuole, montagna e sci

TORINO – Verso la zona arancione in Piemonte, Cirioforse dalla prossima settimana riaprono tutti i negozi“. Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio in diretta Facebook oggi pomeriggio ha voluto dare un importante aggiornamento. Questa infatti è una settimana molto delicata per il Piemonte in cui bisogna confermare i dati per passare a una possibile zona arancione. “I dati confermano un andamento positivo – afferma Cirio – si stanno riducendo i contagi e il numero dei posti letto occupati. Si sta abbassando anche l’indice della velocità del contagio, l’Rt del Piemonte è sceso sotto l’1. Domani sapremo l’andamento dei valori di questa settimana. I dati verranno formalizzati dal Governo domani. I risultati buoni sono il frutto di tanto lavoro e di tanti sacrifici e delle prime misure di contenimento. Quelle che facemmo a livello regionale sulle scuole, sul trasporto pubblico, sui centri commerciali. Vi chiedo però prudenza, perché questo è solo un passo che ci porta verso l’uscita della zona arancione“.

IL PIEMONTE IN ZONA ARANCIONE

Cirio prosegue. “Domani quando il ministero formalizzerà questa pagella, il ministro Speranza dovrà firmare una ordinanza con la quale posizionerà il Piemonte in zona arancione. Da rossi diventeremo arancioni. Quando? I primi giorni della prossima settimana. E diventando arancioni avremo delle misure di allentamento automatiche. L’apertura di tutti i negozi, di tutti i  servizi alla persona, anche gli estetisti potranno aprire, potranno operare i mercati alimentari e non alimentari. Incontrerò gli epidemiologi per definire con loro delle misure che ci aiutino a vivere meglio l’apertura di queste attività. Le misure che andremo ad approvare saranno d’accordo col Ministero, ma come Regione. Il dato dell’Rt ci riconduce anche alla riduzione dei posti letto, perché in Piemonte dobbiamo stare attenti, siamo una regione che ospedalizza molto. Dobbiamo avere attenzione anche a questo dato“. Grande prudenza dunque quella chiesta dal presidente Cirio per stabilizzare i sacrifici e per non ritornare a chiudere. “Questa sera – conclude Cirio – parleremo nella Conferenza delle Regioni con il Governo anche di scuola che è una priorità assoluta. E parleremo anche di un altro tema molto importante in Piemonte, la montagna e lo sci“.

Il discorso del Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio al link.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!