Crea sito

Da venerdì si potrà ammirare il presepe a Rochemolles sopra Bardonecchia Il presepe diffuso sarà visitabile fino alla fine del mese di gennaio

BARDONECCHIA – Venerdì 8 dicembre, alle ore 15, sarà inaugurata a Rochemolles la terza edizione del Presepe Diffuso in tutta la borgata, dalla Chiesa Parrocchiale, che ospiterà le immagini della Sacra Famiglia, sino alla mezun de la Gorja al Pianhol, all’estremità opposta della borgata. L’inaugurazione terminerà con un piccolo rinfresco offerto dai soci dell’Associazione.

Le immagini a dimensione naturale riportano in vita quel passato alpino che fu bruscamente interrotto dalla valanga che nel 1961 portò all’abbandono forzato della borgata, la quale negli ultimi anni è ritornata a vivere, grazie alle tante iniziative delle due associazioni locali: Vivi Rochemolles e Assoagri.

Le immagini del Presepe, una sessantina, quindici in più dell’anno scorso, richiamano le figure dei valligiani, così come vestivano e vivevano nella prima metà del ‘900: i vestiti indossati molto spesso sono quelli originali, spesso conservati, e le figure sono colte nella quotidianità del lavoro o anche del tempo libero. Per gli anziani di Rochemolles queste figure richiamano alla memoria gli amici con cui giocavano a carte, bevevano una coppa di vino, si aiutavano con le truse di fieno, trascorrevano in allegria le precoci notti invernali è un pò un ritorno alla trascorsa gioventù e a un passato che ci pare più bello del presente, forse solo perché allora eravamo più giovani.

Il Presepe Diffuso sarà visitabile fino alla fine del mese di gennaio, ma, come ha scritto un amico di Rochemolles, la borgata è un presepe che dura tutto l’anno: basta immergersi nella fantasia e scrutare ogni angolo di questo piccolo paradiso. Tornano così in vita l’immagazzinamento del fieno, il ritorno delle pecore alla stalla, i giochi dei bambini sulla neve, la velhià serale delle famiglie nella stalla, e cento altre piccole e gustose scene della vita quotidiana di un mondo scomparso ma non dimenticato.