Valsusa: una birra che pensa all’arte e alla fotografia Una parte del ricavato, il progetto editoriale legato alla fotografia italiana d’autore

Pnues Pio

E’ nato, in tempi di emergenza sanitaria Covid-19, il nuovo shop online unaghost.it. E’ ideato per la promozione e la vendita della birra artigianale piemontese Ghost. Prodotta da un birrificio della Valsusa in collaborazione con Ghost Book. Con l’obiettivo di sostenere, con una parte del ricavato, il progetto editoriale legato alla fotografia italiana d’autore. E agli altri linguaggi dell’arte contemporanea.

LA BIRRA

Ghost è una birra artigianale di alta qualità, piacevole per le caratteristiche di leggerezza e bevibilità. Dovute all’utilizzo dell’acqua, microbiologicamente pura e con bassa percentuale di minerali, che sgorga dalle sorgenti alpine della Valsusa. L’intensità aromatica della birra Ghost, che avvolge il naso con una complessità di profumi, tali da richiamare note di frutti tropicali e di agrumi. In particolare il pompelmo, deriva invece dall’impiego nella produzione di pregiati luppoli della varietà Citra. L’etichetta scelta per la birra Ghost evidenzia l’obiettivo di veicolare la sensibilità per l’arte contemporanea. Portandola a contatto diretto con le persone, perché è un’etichetta d’autore. Nelle intenzioni degli ideatori del progetto, verrà ridisegnata ogni due anni affidandone la realizzazione a un artista contemporaneo e dando quindi la possibilità a chi la acquisterà tramite il sito unaghost.it.

TRA BIRRA E ARTE

Il contributo di unaghost.it alla diffusione della sensibilità verso la bellezza nel campo dell’arte non si esaurisce nella realizzazione delle etichette d’autore, ma viene continuamente tenuto vivo, nel rapporto con gli utenti del sito, attraverso la creazione di una sezione specifica, denominata Digital GAG – Ghost Art Gallery, che è stata immaginata come una galleria d’arte digitale, in cui vengono periodicamente pubblicati video monografici dedicati agli artisti che collaborano con il progetto. I primi video già resi disponibili nella sezione illustrano il lavoro del fotografo piemontese Pierluigi Fresia, presentato dal curatore e gallerista Riccardo Costantini, e le opere degli artisti Edoardo Romagnoli e Lucio Maria Morra.

IL PROGETTO

Il progetto Ghost Book è curato dal fondatore, Giorgio Racca. Sviluppato dall’Associazione Culturale e Ricreativa Ghost con il supporto professionale di RedHead Agenzia Creativa. L’ultimo volume del progetto, Ghost Book #5 Man on the Moon, è stato dato alle stampe nel giugno 2019. Presentato a Torino negli spazi di Camera Centro Italiano per la Fotografia. E’ dedicato al 50° anniversario della missione Apollo 11.  Il prossimo numero è previsto per novembre 2020 con il titolo Ghost Book #6 La bellezza cambia il mondo. Sin dal 2015 l’attività editoriale, incentrata sulla pubblicazione annuale di Ghost Book, è affiancata dall’azione di Ghost Art. Si articola nell’organizzazione di mostre d’arte. Collettive e individuali, e ha scelto di utilizzare il cibo come contenuto e come strumento per coinvolgere le persone e avvicinarle al mondo dell’arte e della fotografia.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!