Valsusa: in occasione del Giro d’Italia un incontro con i campioni del passato e le nuove leve del ciclismo Franco Balmamion, Giuseppe Favero, gregario di Fausto Coppi, Paola Gianotti atleta che ha fatto il giro del mondo in bicicletta

ALMESE – Anche Almese si prepara ad accogliere il Giro d’Italia in Valsusa. Mercoledì 23 maggio alle ore 21, presso l’Auditorium Cavalier Mario Magnetto, si terrà l’incontro con alcuni campioni del passato e le giovani leve del ciclismo del futuro. Saranno presenti anche nomi illustri del ciclismo come Franco Balmamion, vincitore di due edizioni del Giro, e Giuseppe Favero, classe 1931, mitico gregario di Fausto Coppi. Giovedì 24 maggio, sarà l’occasione per incontrare la straordinaria Paola Gianotti, atleta che ha fatto il giro del mondo in bicicletta e che sta ripercorrendo tutte le tappe del Giro d’Italia precedendo di un giorno l’arrivo dei campioni. Venerdì 25 maggio, cittadini e visitatori raggiungeranno Piazza Martiri della Libertà per accogliere la Carovana del Giro che farà tappa ad Almese alle ore 12.15.

LA CORSA IN ROSA

Il Giro d’Italia è una corsa a tappe maschile di ciclismo su strada professionistico che si svolge annualmente lungo le strade italiane. Istituito nel 1909 è una delle tre corse a tappe più importanti del calendario ciclistico, insieme al Tour de France e la Vuelta a Espana, ed è inserito dall’Unione Ciclistica Internazionale. Storicamente è da ritenersi la seconda corsa a tappe più prestigiosa dopo quella francese. Il prestigio e il numero di grandi ciclisti iscritti portarono il Giro ad avere un’importanza pari a quella del Tour. A partire dalla prima edizione si è sempre disputato, salvo che per le interruzioni dovute alla prima e alla seconda guerra mondiale, nell’arco di tre settimane tra i mesi di maggio e giugno, fatta eccezione per il 1946 e il 2020, anno in cui, a causa della pandemia di Covid.

MAGLIA ROSA

L’idea fu di individuare un simbolo che rendesse visibile il corridore al comando della classifica, per dare modo agli spettatori di distinguerlo tra tutti gli altri. Una tradizione, questa della maglia da assegnare al leader della classifica generale, che ancora oggi vive nella più importante corsa a tappe ciclistica del mondo. Dal 1931, il simbolo del primato in classifica generale. La Maglia Rosa è un’icona, un simbolo non solo dello sport italiano anche della cultura Made in Italy. La Maglia Rosa incarna valori e leggende del passato ma al contempo si è evoluta in un indumento dall’alto valore tecnico, capace di convogliare emozioni e storie. dal 1931. Un anniversario importante, un anniversario da celebrare. 90 anni di passione e sacrifici con un unico obiettivo.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.