Valgioie, dove gli stipendi degli amministratori non sono d’oro Nel paese della Val Sangone cifre simboliche per il sindaco e la giunta

VALGIOIE – Se si parla di stipendi d’oro nella politica non bisogna certo occuparsi di Valgioie dove gli amministratori ricevono uno stipendio “rappresentativo” e che non pesa certo nelle tasche dei cittadini-contribuenti. Insomma, si parla di volontariato o poco più. Nel piccolo comune della Val Sangone, l’amministrazione ha deciso le indennità di funzione per il sindaco e i gettoni di presenza per l’assessore. La cifra mensile è decisa sul numero di abitanti,  942 abitanti, e sulle attività degli amministratori.

L’assessore Angelino riceve 50 euro al mese

Il sindaco Claudio Grosso dovrebbe avere 1.161 Euro mensili ma la cifra è ridotta del 50% in quanto lavoratore dipendente. Il primo cittadino percepisce dunque 580 Euro per 12 mensilità. Il vice sindaco Silvia Berardi percepirà 174 Euro al mese cioè il 15% dell’indennità de sindaco. L’assessore Andrea Angelino dovrebbe avere 116 Euro ma anche lui essendo lavoratore dipendente ne riceverà la metà: 58 e nove centesimi.