Vaccini: consegnate all’Ospedale di Rivoli 3400 dosi di Moderna I vaccinati in Piemonte sono 9.899, tra cui 6.714 ultraottantenni

RIVOLI – Sono arrivati a destinazione in queste ore i furgoni del corriere di Poste Italiane, SDA, per la consegna a Cambiano  di 1800 dosi del vaccino Moderna, mentre a Rivoli la consegna  è stata di 3400 dosi. Ad Ivrea la consegna, sempre da parte del corriere SDA, è stata di 3100 dosi del vaccino Moderna. Nella giornata di oggi alcuni mezzi speciali, attrezzati con celle frigorifere, hanno preso in carico i vaccini Moderna a Chiavari e hanno proseguito il loro viaggio, sempre grazie ai mezzi di SDA, per raggiungere le loro destinazioni finali presso le Farmacie Ospedaliere di Cambiano, Rivoli e Ivrea a all’Ospedale San Giovanni Bosco di Torino In totale il Corriere Sda, in collaborazione con l’Esercito Italiano, sta consegnando in Italia 333.600 dosi di Moderna.

SUI VACCINI

Vaccini e consegne a rilento. Si potrebbero vaccinare ogni giorno il doppio delle persone. Ma non ci sono abbastanza dosi per procedere speditamente. Secondo le stime della struttura del Commissario Figliolo, la prossima settimana si riusciranno a somministrare circa 200 mila dosi di vaccino al giorno. Una media già raggiunta la settimana precedente alla sospensione di AstraZeneca. Negli ultimi giorni la media giornaliera è stata più bassa, circa 175 mila iniezioni, ma con l’arrivo delle nuove forniture si potrà salire. Abbiamo a disposizione altre 334 mila dosi di Moderna. Poi in arrivo un’ulteriore consegna da parte di Pfizer, si aspettano oltre mezzo milione di dosi. Fatti i calcoli, dunque, si potranno vaccinare 200 mila persone al giorno. Ma la capacità di inoculazione raggiunta in Italia in questo momento consentirebbe di raddoppiare, se solo avessimo un numero sufficiente di dosi.

9.899 VACCINATI CONTRO IL COVID IERI IN PIEMONTE

Sui vaccini in Piemonte. Sono 9.899, tra cui 6.714 ultraottantenni, le persone che hanno ricevuto il vaccino contro il Covid comunicate ieri all’Unità di Crisi della Regione Piemonte (dato delle ore 17.40). A 6.471 è stata somministrata la seconda dose. Dall’inizio della campagna si è quindi proceduto all’inoculazione di 651.535 dosi (delle quali 213.733 come seconda), corrispondenti all’85% delle 766.330 finora disponibili per il Piemonte. A ieri le preadesioni della fascia 70-79 anni attraverso il portale www.ilPiemontetivaccina.it sono state in tutto 155.260. Invece 85.220 le richieste di vaccinazione per persone estremamente vulnerabili e disabili gravi e 20.119 per conviventi e caregiver espresse tramite i medici di famiglia.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.