Vacanza invernale 2021-2022 in Piemonte, buone prospettive per la stagione turistica Secondo il sondaggio Metis, il 35% degli italiani pensa a una vacanza nel prossimo inverno e di questi il 49% sceglierebbe il Piemonte

TORINO – Vacanza invernale 2021-2022 in Piemonte, buone prospettive per la stagione turistica. Secondo il sondaggio Metis, il 35% degli italiani pensa a una vacanza nel prossimo inverno e di questi il 49% sceglierebbe il Piemonte. Buone notizie per il prossimo periodo invernale in Piemonte. I primi risultati del sondaggio Metis Ricerche, promosso dall’Osservatorio Turistico regionale in VisitPiemonte, rivela che il 35% degli italiani pensa a una vacanza nel prossimo inverno e che di questi il 49% sceglierebbe il Piemonte. Un andamento decisamente positivo rispetto alle prospettive dello scorso anno, quando la situazione pandemica più grave e la forte incertezza sulle aperture delle stazioni sciistiche avevano portato ad una propensione alla vacanza solo per il 12% degli intervistati e il Piemonte risultava la preferenza per il 42%.

LE PRENOTAZIONI

Le intenzioni di viaggio degli italiani sono confermate anche dalle prenotazioni: fra chi ha dichiarato che farà sicuramente vacanza (sicuramente sì), il 51% ha già prenotato. Mentre, per chi non farà vacanza il motivo principale sono i problemi familiari(26%), seguiti dalla mancanza di ferie (23%) e da motivi economici (19%). Scende nettamente la paura del COVID rispetto al 2020 (9% contro il 47% del 2020). Nell’attuale situazione italiana la richiesta del Green Pass è considerata un elemento molto importante per decidere se effettuare una vacanza dal 64% degli intervistati e abbastanza importante dal 19%. Per l’accesso agli impianti sciistici è considerato molto importante dal 50% delle persone intervistate e abbastanza dal 25%.

LE STAZIONI SCIISTICHE

Interessante il livello di conoscenza delle grandi stazioni sciistiche del Piemonte, indipendentemente dall’aver trascorso una vacanza o meno in passato: Sestriere e Bardonecchia con il 38% degli intervistati; a seguire Cesana T.se Sansicario, Claviere e Limone Piemonte (23%). Certamente le conoscono bene i piemontesi e poi anche i liguri (95%) e i lombardi (64%) ma anche veneti (62%) e campani (59%). Il 49% degli intervistati che prevede di fare una vacanza, pensa al Piemonte come destinazione (5% sicuramente sì e 44% probabilmente sì): una quota che è in aumento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso in cui era il 42%. Come per lo scorso anno, anche per l’inverno 2021/2022 i competitor principali del Piemonte saranno principalmente il Trentino e l’Alto Adige.

LE DESTINAZIONI

Tra le principali destinazioni piemontesi si confermano Torino con la propria provincia, seguita dalle località montane: Sestriere – Via Lattea (17%) e Limone Piemonte (9%) hanno registrato una maggiore preferenza. Chi ha intenzione di venire in Piemonte si dedicherà a visite e soggiorni culturali (54%), allo sci su pista (21%), all’enogastronomia (14%) ed alle attività all’aria aperta (13%). La durata della vacanza sarà in maggioranza di una settimana e si concentrerà maggiormente nella seconda metà del mese di dicembre, in corrispondenza delle festività natalizie. Rispetto al dato italiano, aumentano coloro i quali scelgono marzo come periodo in cui trascorrere un periodo di relax (33% per il Piemonte e 24% per l’Italia). Chi ha già effettuato una vacanza in Piemonte ha un livello di soddisfazione molto alto: 48% assegna voto massimo (5 in una scala da 1 a 5) e il 45% voto 4. Il 98% di chi ha soggiornato in Piemonte rifarebbe una vacanza nella nostra regione, a conferma dell’intenzione di riacquisto.

IL SONDAGGIO

Dai numeri del sondaggio emergono altri target potenziali (sicuramente sì e probabilmente sì) molto interessanti: Puglia (79%), Lazio (59%), Veneto (58%) e Sicilia (56%), dichiarano di voler venire a trascorrere la propria vacanza in Piemonte durante questo periodo. È più probabile che vengano in vacanza in Piemonte le persone con meno di 30 anni (59%), tra 51 e 65 (57%) e tra 41 e 50 (54%). “Dopo i risultati dell’estate scorsa, questo sondaggio è per noi un nuovo segnale molto positivo, in un contesto che continua ad essere favorevole anche per la nuova stagione turistica alle porte – sottolinea l’Assessore alla Cultura, Turismo e Commercio della Regione Piemonte, Vittoria Poggio – La neve è arrivata e sul fronte COVID il Piemonte continua a restare fermamente in zona bianca, con la velocità di somministrazione dei vaccini per la terza dose che ci vede in testa rispetto a tutte le altre regioni italiane”.

OTTIMISMO

La nostra parola d’ordine è “ottimismo” e il sondaggio in questo senso ci dà una grossa mano. Mancano ormai pochi giorni alla ripresa delle attività, è pronta la campagna regionale di promozione della stagione invernale e le stazioni sciistiche hanno fatto grandi investimenti per garantire vacanze in piena sicurezza – ribadisce il Presidente di VisitPiemonte, Beppe Carlevaris – Non dimentichiamo che il comparto, con le sue migliaia di addetti, è stato uno dei più colpiti dalla pandemia e che, dopo quasi due anni di fermo, la voglia di una vacanza invernale sulla neve è altissima”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.

agenda banner

LA PUBBLICITÀ ONLINE

Col passare degli anni, gli investimenti nel settore pubblicitario online sono aumentati notevolmente. La pubblicità sul web propone il grande vantaggio di poter calcolare il proprio budget e tenerlo sotto controllo. Poi monitorare i risultati delle campagne e ottimizzarle strada facendo, studiare i risultati e imparare a replicarli nonché a incrementarli. Tra l’altro, consente di raggiungere un pubblico sempre più ampio, in maniera meno dispendiosa rispetto alle tecniche di marketing tradizionale e su carta. Perciò sì: la pubblicità online è attualmente una risorsa molto importante. Per ogni tipo di azienda e professionista. Informatevi, questo è il link.