Tav in Valsusa: Silvia Fregolent “Serve un commissario ad hoc per l’opera ferroviaria” Preoccupazione per i finanziamenti europei

ROMA – TAV Torino – Lione in Valsusa. “Prendiamo atto che il governo è pronto a prendere le iniziative necessarie per recuperare il tempo perso e velocizzare la realizzazione della Tav. Fino all’arrivo del Ministro Toninelli l’Italia era in vantaggio rispetto alla Francia mentre oggi purtroppo siamo in netto ritardo”. E’ quanto dichiara Silvia Fregolent, deputata di Italia Viva, sulla discussione a Montecitorio della sua interrogazione sull’iter dei lavori della TAV Torino – Lione in Valsusa. “Sprecare altro tempo significa rischiare di perdere gli ulteriori 750 milioni di euro di cofinanziamenti dell’Unione Europea per le rispettive tratte nazionali. Occorrono quindi scelte rapide ed efficaci a partire dalla nomina di un Commissario ad hoc per l’opera. Questo ruolo è infatti fondamentale e non può essere assegnato a chi, come il Prefetto di Torino, ha già molte responsabilità ed impegni senza dotarlo di una adeguata struttura operativa”. Conclude Silvia Fregolent sulla tratta italiana della TAV.

TORINO-LIONE: VERSO IL 55% DEL CONTRIBUTO EUROPEO SULLA TRATTA BINAZIONALE

Si consolida l’intenzione dell’Unione europea di aumentare il suo contributo alla nuova linea ferroviaria Torino-Lione che potrà arrivare fino al 55%. A fine marzo 2021 infatti il Comitato dei rappresentanti permanenti (Coreper) dell’Unione europea ha dato il benestare all’accordo recentemente raggiunto tra la Commissione, il Parlamento e il Consiglio dell’UE sul regolamento 2021-2027 del meccanismo per collegare l’Europa (Connecting Europe Facility), il programma dedicato al finanziamento delle infrastrutture di trasporto. Nell’accordo è previsto (al punto 2 dell’Art. 14) un aumento fino al 10% della percentuale di finanziamento europeo per i collegamenti transfrontalieri, con un altro +5% per quelli con una gestione binazionale come per il tunnel di base del Moncenisio. Il provvedimento potrà diventare operativo dopo un voto dell’Europarlamento, previsto in estate.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.