Susa: una serata dedicata ai confini tra scienza e fantascienza Martedì 18 dicembre alle ore 21.15 al Castello della Contessa Adelaide

Susa, il CastelloSusa, il Castello

SUSA –  Martedì 18 dicembre alle ore 21.15 al Castello della Contessa Adelaide di Susa l’Associazione Astrofili Segusini propone una serata dedicata ai confini, a volte incerti, tra scienza e fantascienza in ambito astronomico e astronautico. Ospite sarà lo scrittore Claudio Secci – autore del romanzo “Reset. L’alba dopo il lungo freddo” presentato durante l’ultimo Asteroid Day – che parla del suo racconto “Palladio”,ispirato dalla SPE.S. – Specola Segusina, appena pubblicato sulla rivista Lost Tales: Andromeda.

AL CASTELLO

Keplero è stato forse il primo scrittore di fantascienza con “Somnium” del 1634, ma tanti altri scienziati, anche molto più vicini a noi, si sono occupati di fantascienza, immaginando eventi che poi si sono realizzati. Einstein per primo, che diceva: “L’immaginazione è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, l’immaginazione abbraccia il mondo» – hanno mostrato «quanto lontano si possa andare sognando a occhi aperti, se chi sogna è ‘sveglio’”. Al termine della serata sarà possibile visitare l’osservatorio astronomico. Informazioni a Susa per la serata sulla scienza, ingresso libero per info@astrofilisusa.it. Susa, in piemontese Souiza, è un comune italiano di più di seimila abitanti della Città Metropolitana di Torino in Piemonte. Da millenni è crocevia dei diversi itinerari transalpini fra Italia e Francia. E’ contraddistinta da considerevoli monumenti romani e medioevali. Si trova al centro dell’omonima valle di Susa. Nell’antichità fu capitale del Regno dei Cozii, punto di partenza della Via Domizia e della Via Cozia e posto tappa dell’Itinerarium burdigalense e della Via francigena.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!