Susa, approvato il progetto per trasformare l’ex Tribunale in biblioteca, archivio storico e centro bibliotecario di valle Per i lavori di adeguamento saranno spesi 760 mila euro

SUSA – E’ stato approvato il progetto dell’architetto Silvia Bruno di fattibilità tecnica ed economica per i lavori di trasformazione d’uso dell’ex Tribunale che diventerà biblioteca civica, archivio storico e centro bibliotecario di valle. Il progetto di fattibilità, passo fondamentale per poi impegnare la cifra necessaria, è composto dalla relazione tecnico-illustrativa, dalla documentazione fotografica e dalle varie ipotesi progettuali interne. Una soluzione sopratutto strutturale con un accenno ai futuri utilizzi interni degli spazi lasciati liberi dal Ministero di Grazia e Giustizia.

VEDI ANCHEhttp://www.servizipubblicaamministrazione.it/servizi/saturnweb/Dettaglio.aspx?Pub=5959&Tipo=3&CE=Ss090

Il costo

Il costo complessivo presunto ammonterà a 670 mila euro. I lavori sono inseriti nel programma triennale dei lavori pubblici quale intervento per il recupero funzionale dei locali ex Tribunale. Si preannuncia un nuovo trasloco della biblioteca, per anni alti piani alti del Castello della Marchesa Adelaide e adesso nell’ex Asilo Umberto I.

Così l’archivio storico, riordinato e sistemato nell’ala bassa del Castello, parliamo degli anni Novanta, poi chiuso in scatoloni e immagazzinato presso un’azienda privata protrà avere nuova vita nell’ex Pretura. Sulla centralità delle biblioteche, ora in capo a Pinerolo, c’è un progetto dell’Unione Montana Valsusa ex Comunità Montana Bassa Valle Susa che vedrebbe la città di Adelaide capo fila della riorganizzazione del sistema librario.