Susa: la storia della Chiesa della Madonna del Suffragio, edificio voluto dal Beato Rosaz La consacrazione il 2 dicembre 1895

SUSA – La storia della Chiesa della Madonna del Suffragio di Susa. I lavori per l’edificazione della chiesa, voluta dal vescovo Rosaz e progettata dall’ingegner Stefano Molli, iniziarono nell’estate 1892 e si conclusero con la consacrazione il 2 dicembre 1895. La chiesa della Madonna del Suffragio sorge nel centro abitato di Susa. L’edificio è stato progettato nel 1892 secondo un pregevole gusto eclettico ottocentesco, di ispirazione neo-cinquecentesca chiaramente visibile sia all’esterno, nel quale dietro alla facciata porticata si scorge il tiburio ottagonale, sia all’interno dove la composizione è una pianta centrale, a croce greca. La facciata è profilata a capanna, nel registro inferiore essa è aperta con un porticato a tre campate di colonne composite ed archi a tutto sesto, nel registro mediano è decorata da una alta fascia con teste di Santi entro tondi alternate a modanature verticali, nel registro sommitale è conclusa da un timpano.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.

agenda banner

LA PUBBLICITÀ ONLINE

Col passare degli anni, gli investimenti nel settore pubblicitario online sono aumentati notevolmente. La pubblicità sul web propone il grande vantaggio di poter calcolare il proprio budget e tenerlo sotto controllo. Poi monitorare i risultati delle campagne e ottimizzarle strada facendo, studiare i risultati e imparare a replicarli nonché a incrementarli. Tra l’altro, consente di raggiungere un pubblico sempre più ampio, in maniera meno dispendiosa rispetto alle tecniche di marketing tradizionale e su carta. Perciò sì: la pubblicità online è attualmente una risorsa molto importante. Per ogni tipo di azienda e professionista. Informatevi, questo è il link.