Susa: contro ogni forma di violenza sulle donne Gli eventi organizzati in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne

SUSA – Susa contro ogni forma di violenza sulle donne. Il comitato locale della Croce Rossa di Susa, l’associazione Artemide e l’associazione I Nani sulle Spalle dei Giganti in collaborazione con la Città di Susa. In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, organizzano alcuni eventi per sensibilizzare la popolazione sul delicato e attuale tema. Il programma. Sabato 24 e domenica 25 novembre le vetrine dei negozi saranno allestite in rosso. E’ il colore scelto per ricordare le donne vittime di violenza. Poi sabato 24 alle ore 16  ai giardini di corso Inghilterra in zona ufficio del turismo ci sarà un evento chiamato. “Una pennellata di rosso” durante il quale verrà dipinta una panchina di colore rosso in omaggi alle donne vittime di violenza. Giovedì 29 novembre alle ore 20.45 al Castello della Contessa Adelaide di Susa appuntamento con “La violenza di Stato contro le donne”.

A SUSA

Susa, per la festa della donna, in piemontese Souiza, è un comune italiano di più di seimila abitanti della Città Metropolitana di Torino in Piemonte. Da millenni è crocevia dei diversi itinerari transalpini fra Italia e Francia. E’ contraddistinta da considerevoli monumenti romani e medioevali. Si trova al centro dell’omonima valle di Susa. Nell’antichità fu capitale del Regno dei Cozii, punto di partenza della Via Domizia e della Via Cozia e posto tappa dell’Itinerarium burdigalense e della Via francigena. Distante circa 53 chilometri ad ovest dal capoluogo Torino. Susa è situata nel tratto terminale della pianeggiante Bassa Valle di Susa, alla confluenza del torrente Cenischia con la Dora Riparia. Dove la val di Susa si biforca: verso nord la profonda insenatura della val Cenischia, verso ovest il salto di quota dell’Alta Val di Susa. Luogo strategico dal punto di vista viario in questo settore alpino, essendo all’incrocio tra gli itinerari, sfruttati anche dalla Via Francigena. Per i passi del Moncenisio e del Colle Clapier  entrambi in direzione della Francia del Nord. Poi del Monginevro tramite l’Alta Valle Susa, in direzione di Francia del Sud e Spagna, e il Colle delle Finestre verso la confinante Val Chisone.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!