Sestriere: degustazione con i vini della Tenuta Roletto Appuntamento al Forno di Sestriere venerdì 30 dicembre

SESTRIERE – Dopo aver accompagnato con gusto il Consorzio Turistico Via Lattea in importanti appuntamenti promozionali, nonché durante la Coppa del Mondo di Sci a Sestriere, il Forno di Sestriere e la Tenuta Roletto di Cuceglio (TO) hanno organizzato una giornata di degustazione per turisti e residenti in programma venerdì 30 dicembre.

L’appuntamento è presso il Forno di Sestriere Gasto-Panetteria (in via Cesana 10) dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 19.00. Sarà possibile gustare irresistibili stuzzichini accompagnati dalla degustazione di pregiati vini della Tenuta Roletto come l’Erbaluce Brut 2010 Metodo Classico, campione del mondo tra le bollicine da “vitigno autoctono” nel Challenge Euposia 2016, nonché il delizioso ed esclusivo Passito di Caluso sempre della Tenuta Roletto di Cuceglio (TO).

LA STORIA

Le origini del paese sono molto recenti: il comune sorse infatti per regio decreto il 18 ottobre 1934 su terreni della frazione Sauze di Cesana, separata dal comune di Cesana, dell’ex comune di Champlas du Col, che diventò frazione, e della frazione Borgata, separata dal comune di Pragelato. A partire dal 1930 Giovanni Agnelli, il fondatore della FIAT, che aveva acquistato per 40 centesimi al metro quadrato i terreni, fece costruire, su progetto di Vittorio Bonadè Bottino, due alberghi, che seguono i temi del Razionalismo italiano dell’epoca, tre funivie, costruite dall’impresa tedesca Adolf Bleichert & Co di Lipsia e dirette ai monti Sises, Banchetta e Fraiteve. La vita amministrativa del nuovo comune iniziò il 1° gennaio 1935. Fu ideato lo stemma, una banda nera ed una verde ed in mezzo un paio di sci a rappresentare la vocazione di stazione invernale di Sestriere, e il primo podestà fu Paolo Frà.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Sestriere. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale You Tube L’Agenda.