Server dedicati: un servizio ottimo per le grandi aziende Cerchiamo dunque di capire di cosa si tratta

I cosiddetti server dedicati sanno essere un’opportunità davvero ottima per le aziende; tante importanti società, infatti, hanno scelto di usufruire di questi servizi per collocare i loro siti Internet e per tutte le loro necessità connesse al web, cerchiamo dunque di capire di cosa si tratta.

Cos’è un server e come ce lo si può procurare

La premessa è che affinché un sito web sia regolarmente online, e lo stesso vale ovviamente per archiviazioni di dati e operazioni analoghe, si deve disporre di un server, ovvero sostanzialmente un computer che renda disponibile il servizio.

In casi simili, le alternative sono due: ci si può dotare di un server di proprietà, ovvero di un’infrastruttura in senso stretto, oppure si può ricorrere a un servizio hosting.

Le società che offrono servizi hosting, denominate “provider”, dispongono dei cosiddetti “data center”, ovvero degli enormi server che ospitano i siti Internet dei loro clienti.

Tramite l’hosting, dunque, lo spazio server viene acquistato da una società specializzata, senza che ci si debba preoccupare della gestione tecnica dell’infrastruttura, di eventuali riparazioni e di quant’altro sarebbe altrimenti necessario, e questa formula è particolarmente apprezzata sia per la sua praticità che per la sua grande economicità.

Le aziende che necessitano di servizi hosting di carattere speciale

Non c’è alcun dubbio sul fatto che acquistare un pacchetto hosting sia più efficiente rispetto al dotarsi di un server di proprietà, tuttavia ci sono delle aziende, prevalentemente di grosse dimensioni, che hanno delle esigenze speciali. Può accadere ad esempio che tali aziende debbano gestire, sui propri siti Internet ufficiali, dei volumi di traffico altissimi, oppure possono necessitare di una sicurezza estrema, consapevoli del fatto che dei furti di dati causerebbero dei danni davvero enormi; per motivi come questi, dunque, si ritrovano a chiedere un qualcosa in più rispetto al servizio hosting “di base”.

Il server dedicato rappresenta, in questi casi, una soluzione davvero molto interessante: se da un lato consente di evitare la gestione di un server di proprietà e tutto ciò che questo comporterebbe, dall’altro assicura delle performance a livelli massimi, in grado di soddisfare appieno anche le necessità più estreme.

Che cos’è un server dedicato

Mentre nei servizi hosting tradizionali i provider collocano le risorse dei loro clienti in dei server condivisi, i quali servono dunque più clienti in maniera contemporanea, il server dedicato è un’intera infrastruttura che il provider dedica solo e soltanto ad un cliente. Se si opta per un server dedicato, dunque, la struttura non sarà condivisa, e ciò consente di godere più agevolmente di performance ai massimi livelli, sia in termini di potenza che di sicurezza.

Come specificato da società specializzate come Flamenetworks, il server dedicato rientra, infatti, tra i servizi di hosting di questa nota azienda, un server dedicato è in grado di ospitare tutte le applicazioni di cui un’azienda può aver bisogno, dunque web server, posta elettronica, CRM, database server, gestionali ecc., godendo per i medesimi di livelli di sicurezza eccelsi e, in generale, di performance “top”.

Anche per i server dedicati, è utile sottolinearlo, le opportunità di personalizzazione sono molteplici, dunque è possibile scegliere il servizio “su misura” per la propria azienda in relazione alle proprie soggettive necessità.

Un’opportunità ottima per le aziende che hanno grandi esigenze

Non c’è che dire, dunque: i server dedicati sanno essere davvero un’ottima prerogativa per le grandi aziende, come anche per le amministrazioni pubbliche e tutte le realtà che necessitano di servizi web impeccabili.