Sauze d’Oulx: filmato un lupo o un ibrido? L'ibridazione tra cani e lupi

SAUZE D’OULX – La pagina Facebook Il Nuovo Cacciatore Piemontese riporta un video che riprende un lupo, o forse un ibrido, che si aggira di notte per le strade di Sauze d’Oulx in alta Valsusa. È sempre molto difficile per i lupologi riconoscere un ibrido di lupo. Solo una indagine genetica è davvero in grado di determinare se si tratta di lupo atipico o di un ibrido vero e proprio. L’immagine in notturna è leggermente sfuocata e disturbata dalla luce dei lampioni, per cui il colore del mantello dell’animale risulta di difficile classificazione. Siccome già in due altre località della valle, a Vaie e a Montebenedetto, è stato visto e ripreso dalle fototrappole un esemplare dal mantello chiaro molto simile, potrebbe anche trattarsi dello stesso individuo “biondo”. Potrebbe però anche trattarsi con molta probabilità di un secondo esemplare. In alcune aree, come in Toscana, l’ibridazione è diventata un grosso problema per la conservazione della specie.

L’IBRIDAZIONE TRA LUPI E CANI

A proposito dell’ibridazione tra cani e lupi in Toscana è attivo il Progetto Life Ibriwolf finanziato dalla Comunità Europea. Riguarda azioni pilota per la riduzione della perdita del patrimonio genetico del lupo in Italia Centrale. L’ibridazione tra lupi e cani è un problema che mette a rischio il futuro del lupo. A partire dalla sua protezione legale, iniziata negli anni ‘70, il lupo in Italia ha subito un notevole incremento. La crescita numerica del predatore ha determinato l’estensione della specie sia negli Appennini, sia sulle Alpi. Lupi e cani sono molto affini e possono incrociarsi e riprodursi. Oggi dunque il rapporto fra i due è molto complesso. Infatti, a causa degli incroci con il cane, il lupo rischia di perdere a poco a poco la sua identità genetica. Di conseguenza si corre il rischio che tutti gli adattamenti acquisiti nel corso degli anni grazie alla selezione naturale vadano perduti. Gli studi rivelano che il comportamento degli ibridi è molto simile a quello dei lupi. Le caratteristiche morfologiche degli ibridi però sono più simili a quelle dei cani. Ecco perché gli ibridi sono più consueti ad avvicinarsi alle aree abitate passando più facilmente inosservati. I danni al bestiame causati dagli ibridi sono molto simili a quelli causati dai lupi. Per cui risulta molto difficile distinguerne la differenza.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.