Sauze d’Oulx: auto in strada e il posteggio coperto rimane vuoto, perchè?

SAUZE D’OULX – Sauze d’Oulx: auto in strada e il posteggio coperto rimane vuoto, perchè?

POSTEGGIO AL COPERTO VUOTO A SAUZE D’OULX

In tutta Sauze i parcheggi straripano di macchine. Eppure nel parcheggio coperto di viale Genevris qualche posticino ci sarebbe ancora” con questo messaggio ironico, il posteggio è completamente vuoto, il interviene il consigliere comunale Paola Assom. Tempo di bilanci di fine anno anche nel comune dell’alta Valsusa per il gruppo d’opposizione che non ha mai fatto mancare i suoi interventi in Comune. Si trona all’ultimo bilancio, il più importante perchè quello del bilancio. Spiega la Assom. “Sono state approvate tutte le nostre proposte. Nulla che comportasse particolari esborsi né tantomeno significativi introiti. Si evidenzia poco meno di 190 mila euro del PNRR che saranno utilizzati per incrementare la digitalizzazione delle funzioni dei servizi amministrativi”.

MANCA LA MAGGIORANZA IN CONSIGLIO

Poi spiega il consigliere. “Faccio notare ai cittadini che solo grazie a noi, presente al completo, la seduta è stata valida. Infatti i pochi presenti della maggioranza non avrebbero nemmeno raggiunto il numero legale. Tra le iniziativa degli ultimi mesi c’è l’Area olimpica dell’ex Freestyle. Finalmente l’Amministrazione prende atto che l’area risulta essere in completo stato di degrado e abbandono e ha dichiarato che ‘è volontà dell’amministrazione recuperare l’area del ex freestyle andando anche a procedere con il ripristino e miglioramento dei vecchi interventi di bonifica amianto’. Si tratta di un primo passo, che auspichiamo rapido, per poter al più presto ridare a quella stupenda e vasta zona una opportunità fruizione pubblica per residenti e per un rilancio dell’attrattività turistica. Seguiremo con attenzione anche questo tema“.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.