Rubiana: presentazione di AXIMA, Distretto Diffuso del Commercio delle Alpi Graie “L’Unione ha intensamente lavorato al progetto AXIMA"

RUBIANA – A seguito dell’approvazione della candidatura da parte della Regione Piemonte per la costituzione del distretto AXIMA, l’Unione Montana delle Alpi Graie insieme alla Confesercenti di Torino presenterà i lavori che porteranno alla sua costituzione. Un’occasione importante su cui l’Unione e la Confesercenti hanno puntato per lo sviluppo del commercio e dell’artigianato dell’area. Lunedì 28 febbraio alle ore 17 si terrà presso centro Polivalente di Viù in piazzale parcheggio la presentazione ufficiale delle attività che porteranno alla costituzione del distretto e contemporaneamente, con il prezioso e fondamentale contributo degli imprenditori, si predisporrà il piano strategico in condivisione con tutti i partner che sin dall’inizio hanno sostenuto il lavoro di candidatura.

LE IMPRESE

Le imprese così dette “del piano strada” saranno coinvolte attraverso un questionario che permetterà di focalizzare bisogni e desiderata del sistema economico delle Alpi Graie. Inoltre, saranno organizzati alcuni incontri formativi con specifici focus che possano orientare e stimolare gli imprenditori a sviluppare analisi relative alla qualificazione delle proprie attività, sia in maniera singola che, si auspica, in modo condiviso e sinergico come sistema economico. I partner (ACSEL s.p.a. – Associazione produttori Toma di Lanzo – Associazioni Pro Loco – CCIAA di Torino – CIS, Consorzio Intercomunale Unione Montana Alpi Graie Servizi – CISA, Consorzio Intercomunale Servizi per l’Ambiente – CNA Torino – Coldiretti Torino – Confesercenti di Torino e provincia – Consorzio Operatori Turistici Valli di Lanzo – GAL Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone) giocheranno un ruolo strategico nel coinvolgimento delle imprese e nella redazione del piano strategico, parte integrante del protocollo d’intesa che sarà firmato nel mese di maggio.

DA RUBIANA

Il Presidente dell’Unione, Gianluca Blandino afferma: “L’Unione ha intensamente lavorato al progetto AXIMA, elaborato con il supporto della School of Management – SAA di Torino, che ci ha aiutati a individuare tutte le criticità dell’area. Auspichiamo ora di poter individuare le strategie che permettano un rilancio e una rivitalizzazione delle attività del piano strada”.