Crea sito

Rivoli: prorogata la mostra “Giorgio de Chirico. Capolavori “ Fino al 29 luglio si potranno ammirare le opere provenienti dalla collezione di Francesco Federico Cerruti

RIVOLI – E’ stata prorogata sino al 29 luglio la mostra allestita al Museo di arte Contemporanea del Castello di Rivoli, “Giorgio de Chirico. Capolavori “.

La mostra espone alcuni capolavori di Giorgio de Chirico mai visti prima, un selezionato nucleo di capolavori di Giorgio de Chirico provenienti dalla collezione di Francesco Federico Cerruti, offrendo così alla fruizione pubblica opere sino a ora celate nella Villa Cerruti di Rivoli, dimora voluta dall’imprenditore torinese negli anni sessanta ad uso esclusivo della propria collezione privata.

Per ammissione dello stesso de Chirico, Torino, luogo che vide l’esplosione della pazzia di Nietzsche, è tra le città italiane che ispirarono i primi quadri metafisici con le loro atmosfere malinconiche.

Curata da Carolyn Christov-Bakargiev e Marcella Beccaria, raccoglie opere importanti che spaziano dal 1916 al 1927 e offrono uno spaccato sull’inesauribile capacità metamorfica del genio di de Chirico, iniziatore della pittura metafisica, le cui immagini enigmatiche, attraverso una pittura caratterizzata da ombre nette e colori piatti, rimandano alla sospensione del tempo, all’immobilità, alla fragilità della coscienza, all’inesprimibile e allo smarrimento che sono grammatica dei sogni, cifra stilistica originale che è esito della profonda cultura filosofica, letteraria e figurativa dell’artista.

La mostra, realizzata con il sostegno della Fondazione Francesco Federico Cerruti per l’Arte e Big – Broker Insurance Group, ha ottenuto grandi consensi per questo l’organizzazione ha deciso di prorogarla.

 Il saluto degli argonauti-partenti


Il saluto degli argonauti-partenti