Rivoli: lite tra Lega e Partito Democratico per il messaggio in bacheca Il PD accusa, la Lega risponde

alberghina sopra

RIVOLI – Si parla di un volantino nella bacheca della Lega di Rivoli. Il PD accusa il partito di Salvini di negazionismo. “Siamo davvero increduli che il partito del Vice Sindaco e di numerosi Assessori e Consiglieri di maggioranza diffonda sulla propria bacheca messaggi negazionisti sulla pandemia in questo periodo di forti sacrifici e sofferenze per tutti“. Hanno scritto sui social i consiglieri del PD. Risponde nettamente il segretario del partito Laura Adduce. “Per l’ennesima volta il Partito Democratico di Rivoli prova a far scoppiare una polemica sterile, di bassa politica, basata sul nulla e smentita da una serie di fatti che andrò ad argomentare. Gli amministratori del PD hanno protocollato un’interrogazione in Consiglio Comunale dove affermano che la Lega faccia propaganda negazionista sul tema Covid-19, basandosi su un volantino nella bacheca della Lega. Sulla bacheca è presente anche un comunicato dell’Asl To3 che parla proprio del piano vaccini per il Covid”.

DALLA LEGA

“Se fossimo negazionisti non lo avremmo mai attaccato, perché nella vita ci vuole anche coerenza. Non solo. La sottoscritta, come Segretario di questa bellissima realtà politica, ma anche come Amministratore pubblico, ha sempre dato il buon esempio e ha sempre invitato la cittadinanza a rispettare tutte le norme vigenti per il contenimento del contagio da Covid. Tra l’altro, ricordo agli amministratori del PD che la bacheca della Lega è stata più volte oggetto di atti vandalici al limite della vigliaccheria: non per ultimo, purtroppo, quello dell’imbrattamento con simboli anarchici. Se la loro tesi fosse vera, allora la Lega sarebbe anche anarchica, visto che quei simboli si trovano su quella bacheca. Ma così non è. Siamo un partito molto rigoroso e preciso sui temi relativi a valori, principi etici e morali”.

A RIVOLI

Conclude la Adduce. “Capisco che attaccare la Lega sia ormai considerato uno sport nazionale, utilizzato da tempo anche dal PD cittadino, in mancanza di argomenti concreti sui quali incentrare l’opposizione politica. Attaccateci su argomenti veri, su notizie fondate e verificate, non sul nulla cosmico. Se per il PD è così importante presentare un’interrogazione con oggetto una falsità (in cui siamo al limite della diffamazione, perché dire che la Lega stia facendo a Rivoli una propaganda negazionista è totalmente falso), allora abbiamo un problema grave, direi. In un momento di grave crisi economica e sociale, in piena emergenza sanitaria, con persone che non sanno come arrivare alla fine del mese, attività lavorative a rischio chiusura, cosa fa il Pd? Presenta interrogazioni di questo calibro. Bene, anzi male, ma ne prendiamo atto. Invitiamo il Segretario del Partito Democratico di Rivoli, nonché collega amministratore a pensare, in un momento così complicato e difficile per tutti, ad occuparsi non di foglietti anonimi, ma di cose serie e concrete per la Città, come presumiamo e speriamo sia in grado di fare”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

gesim