Rivalta, Don Ciotti parlerà di mafia, memoria e impegno all'Auditorium Franca Rame Il Presidio "Sorelle Nencioni" di Rivalta organizza "Memoria e impegno: mafie sotto casa", una serata di dialogo con Luigi Ciotti, presidente dell'associazione Libera

RIVALTA – Il Presidio di Libera “Sorelle Nencioni” organizza, in data sabato 13 dicembre, una serata di dialogo e confronto sui principali temi di cui l’associazione Libera si occupa: centrale sarà l’argomento mafie, strettamente collegato alla parola memoria e al concetto di impegno.

“Memoria e impegno: mafie sotto casa”

Ospite della serata sarà Luigi Ciotti, presidente di Libera – nomi e numeri contro le mafie. Attraverso musica, immagini e parole il pubblico entrerà in contatto con tematiche attuali della nostra realtà e del nostro tempo.

La serata, intitolata “Memoria e impegno: mafie sotto casa”, comincerà alle 21 e si terrà all’Auditorium Franca Rame di Rivalta.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Per maggiori informazioni, cliccare qui.

Il Presidio di Libera “Sorelle Nencioni”

Il Presidio Libera di Rivalta è stato intitolato a Nadia e Caterina Nencioni, due sorelline di Firenze rimaste coinvolte innocentemente nell’esplosione di un’auto.

Nella notte fra il 26 e il 27 maggio 1993, a Firenze, venne fatta esplodere un Fiat Fiorino imbottita di esplosivo nei pressi della storica Torre dei Pulci, tra gli Uffizi e l’Arno, sede dell’Accademia dei Georgofili. Nell’immane esplosione persero la vita cinque persone e quarantotto persone rimasero ferite. Oltre alla Torre, vennero distrutte moltissime abitazioni e perfino la Galleria degli Uffizi subì gravi danneggiamenti.  La strage venne inquadrata nell’ambito della feroce risposta del clan mafioso dei Corleonesi di Totò Riina all’applicazione dell’articolo 41 bis, che prevede il carcere duro e l’isolamento per i mafiosi.

Le vittime della strage furono: Caterina Nencioni, di 50 giorni; Nadia Nencioni, di 9 anni; Angela Fiume, custode dell’Accademia dei Georgofili, 36 anni; Fabrizio Nencioni, 39 anni; Dario Capolicchio, studente di architettura, 22 anni.

Locandina dell'evento

Locandina dell’evento