Piemonte: aperto il bando per i fondi dell’agricoltura di montagna

TORINO – La Giunta regionale del Piemonte, su proposta del vicepresidente ed assessore alla Montagna Fabio Carosso, ha approvato l’apertura del bando per la campagna 2022 della misura 13 del Piano di sviluppo rurale 2014-2022 (“indennità compensativa” agli agricoltori operanti nelle zone classificate montane del Piemonte). Il bando ha una dotazione finanziaria di 17.500.000 euro (di cui 2.986.200di quota di cofinanziamento regionale). “Si tratta di una misura importante per incentivare l’uso continuativo delle superfici agricole, la cura dello spazio naturale, il mantenimento e la promozione di sistemi di produzione agricola sostenibili e, di conseguenza, di contrastare l’abbandono del territorio montano” – dichiarano il Presidente della Regione Alberto Cirio, il vicepresidente Fabio Carosso e l’assessore all’Agricoltura, Marco Protopapa.

SUL TERRITORIO

Le cosiddette “indennità compensative” sono destinate agli agricoltori operanti nelle zone montane e vengono erogate annualmente per ettaro di superficie agricola, per risarcire, in tutto o in parte, i costi aggiuntivi e il mancato guadagno dovuti ai vincoli cui è soggetta la produzione agricola nelle Terre Alte. Il bando è rivolto agli agricoltori che si impegnano a proseguire l’attività agricola nelle zone classificate montane del Piemonte e che sono in possesso del requisito di “agricoltore in attività”, in base alla normativa comunitaria e nazionale. Il contributo consiste in un premio per ettaro di superficie agricola aziendale ed è modulato sulla base di diversi parametri: tipologia colturale (pascoli, seminativi, coltivazioni legnose,…), classe di svantaggio dei terreni (fondovalle, alta quota…) e stanzialità delle aziende in zona montana.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.