Per il custode del Monte Rocciamelone Fulgido Tabone è record: 1200 volte in vetta

MOMPANTERO – E sono 1200 volte che Fulgido Tabone ha fatto la sua salita verso la vetta del Monte Rocciamelone. La montagna cara a tutti i valsusini e non solo, la vetta degli alpinisti, la montagna anche degli Alpini. Ha dell’incredibile quello che lui e la sua impareggiabile moglie Angiolina fanno. Da quarant’anni Fulgido è il gestore del Rifugio Ca’ d’Asti. Già in prima linea durante i lavori per la ricostruzione del rifugio e la sistemazione del Santuario in vetta, ne assunse la responsabilità gestionale. Cioè da quando il rifugio iniziò a funzionare e da allora è sempre là in prima linea. Alternando la sua presenza fra la sua abitazione e normale attività a Caprie e la nostra montagna. Fulgido non è solo il custode del rifugio e del Santuario in vetta, è anche un ottimo amico per chi percorre quella via. Per questo suo impegno ha ricevuto il cavalierato e il premio “Penna al merito” dagli Alpini della Valsusa.

fulgido tabone

IL CUSTODE

Tabone è l’amorevole custode del Rocciamelone, colui che traccia e mantiene i sentieri, che fissa e controlla le corde che aiutano la salita nell’impervio ultimo tratto sotto la vetta, che va su e giù fra Ca’ d’Asti e la vetta. È lui che si è accorto che l’ultimo nubifragio di giugno e la tempesta avevano danneggiato la Croce di Ferro, facendola precipitare fra i dirupi. L’ha cercata, l’ha trovata, l’ha nuovamente installata, l’ha riportata nelle condizioni precedenti, e tutto in silenzio, senza clamori, senza attendersi un grazie, ma solo per la straordinaria coscienza di gran galantuomo e per l’amore che porta verso il nostro monte, di cui conosce pietra su pietra.” Scrive il generale Blais.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale Yuotube L’Agenda.