Ondata di calore in arrivo da metà settimana: l’aggiornamento di Arpa Piemonte Temperature massime e minime in rialzo e aumento dell'umidità

TORINO – Ondata di calore in arrivo da metà settimana: temperature massime e minime in rialzo e aumento dell’umidità. L’aggiornamento di Arpa Piemonte. In questi giorni siamo interessati dalla presenza di un promontorio anticiclonico sull’Europa occidentale ed una saccatura sul’Europa orientale, con conseguenti correnti settentrionali in quota sul Piemonte che mantengono tempo stabile e soleggiato e temperature estive nella norma. L’aria in discesa da nord in quota infatti è tipicamente più secca e fresca, e insieme anche a una debole ventilazione nord-orientale in pianura riducono le condizioni di afa, con un clima estivo gradevole senza eccessi. Le temperature massime sono mediamente intorno ai 30-31°C in pianura.

UNA NUOVA ONDATA DI CALORE

La situazione è destinata però a cambiare, perché nella seconda parte della settimana l’anticiclone africano si rafforzerà velocemente sull’Europa sud-occidentale (allontanando via la saccatura orientale). Porterà una nuova onda di calore con deciso netto aumento delle temperature a tutte le quote. Già nella giornata di mercoledì la quota dello zero termico dovrebbe raggiungere i 4700-4800 m. I valori massimi in pianura saliranno subito fino a picchi di 35°C dalla giornata di giovedì, e, con calma di vento e aumento dell’umidità, cresceranno le condizioni di afa. Anche le temperature minime notturne saliranno ben sopra i 21-23°C. I valori termici risulteranno superiori alla norma stagionale di oltre 4-6°C. L’anomalia termica, che colpirà in maniera ancora più marcata i paesi occidentali europei, potrà avere solo una temporanea lieve attenuazione nella giornata di domenica, ma subito nella settimana successiva, avanzando verso est, coinvolgerà maggiormente l’Italia, con nuovo rialzo termico per tutta la prossima settimana.

CARENZA DI PRECIPITAZIONI

Continuerà la carenza di precipitazioni sul Piemonte, a parte qualche breve rovescio di calore pomeridiano sulle Alpi, prolungando così la crisi idrica piemontese.

ARPA PIEMONTE

L’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Piemonte è un ente pubblico dotato di autonomia amministrativa, tecnico-giuridica, patrimoniale e contabile. È posta sotto la vigilanza del Presidente della Giunta Regionale per garantire l’attuazione degli indirizzi programmatici della Regione Piemonte nel campo della previsione, prevenzione e tutela ambientale. Nell’Agenzia lavorano circa 1000 dipendenti. Tra questi ci sono professionalità diverse che vedono laureati in quasi tutte le discipline tecnico-scientifiche e umanistiche. La formazione tecnico-scientifica è la più diffusa nelle attività di laboratorio, di produzione di servizi ambientali e di tutela del territorio. Tutto il personale, in un percorso individuale e collettivo verso la massima responsabilizzazione, è impegnato nella condivisione di valori fondamentali come l’imparzialità, la trasparenza, la competenza e la ricerca continua delle migliori pratiche.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.