Nubifragio a Bardonecchia: esonda il torrente Merdovine

bardonecchia

BARDONECCHIA – Nubifragio a Bardonecchia: esonda il torrente Merdovine.

NUBIFRAGIO A BARDONECCHIA, ESONDA UN TORRENTE

Forte maltempo in alta Val di Susa dove per le forti piogge una colata di fango e detriti ha interessato l’abitato di Bardonecchia. Danni e disagi per un improvviso nubifragio che, nelle prime ore della serata ha interessato Bardonecchia e le zone circostanti. Per effetto della pioggia i corsi d’acqua si sono ingrossati e il Rio Merdovine è esondato. Un’ondata di fango ha travolto una paratia e si è abbattuta con violenza sulla strada. Diverse sono state le auto danneggiate, la furia della piena potrebbe avere danneggiato qualche ponte, ma questo aspetto potrà essere appurato solo dopo l’intervento dei tecnici. La colata è un fenomeno conosciuto come “debris flow” e consiste nel movimento verso valle, lungo il greto di un torrente di materiale detritico accompagnato da una massa d’acqua.

IL CENTRO DI EMERGENZA

Il Comune di Bardonecchia ha aperto il COC, Centro Operativo Comunale, subito istituito dal sindaco Chiara Rossetti, ha deciso l’utilizzo del Palazzetto dello Sport per ospitare persone che eventualmente debbano abbandonare le loro case al piano terra lungo il corso del torrente. L’ondata di fango avrebbe toccato anche un albergo e la sede della Polizia di Stato. Secondo la prima ricostruzione sarebbe stata una frana staccatasi a monte a provocare l’onda di detriti e rami che ha fatto esondare il corso d’acqua. I mezzi del Comune sono già all’opera per pulire le strade e riportare la città turistica alla normalità.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.