Ad Alpignano una serata dedicata alla musica classica All’opificio Cruto il liutaio Luciano Golia svelerà i segreti della sua antica arte

ALPIGNANO – Avrà inizio alle ore 20.30 di sabato la serata-evento “Dal Legno alla Musica” ospitata dall’Opificio Cruto di Alpignano, sempre attivo in fatto di eventi culturali. L’incontro con il maestro Luciano Golia avrà come filo conduttore la musica classica e gli strumenti ad arco. Liutaio alpignanese di fama internazionale, Luciano Golia proporrà gratuitamente questo evento patrocinato e organizzato dal Comune. Si inizierà la serata con una conferenza sugli strumenti ad arco e le loro fasi costruttive. Durante questo primo momento si potranno ascoltare anche gli interventi del liutaio stesso, del sindaco e di Alberto Tallone. Successivamente suoneranno insieme al maestro musicisti di fama mondiale quali Tomoka Osakabe, Li Xu e Lilly Franzolin. Il repertorio comprenderà pezzi di Mozart, Bach, Beethoven e Giovanni Bottesini.

Luciano Golia: liutaio e contrabbassista

Liutalo alpignanese che ha raggiunto fama mondiale con i suoi strumenti ad arco. Nasce nel 1969 a Rivoli e durante gli studi in conservatorio costruisce il suo primo strumento a soli 16 anni da completo autodidatta. Si perfeziona grazie allo scambio culturale con grandi personalità del mondo contrabbassistico mondiale.

Luciano Golia ora vive e lavora negli USA da molti anni, dove ha la sua azienda: Luciano Golia INC. E’ di ritorno ad Alpignano per la registrazione di un cd con il Prof. Li Xu che vuole essere un tributo al suo paese e all’Opificio Cruto. Proprio questo è un luogo simbolico dell’artigianato torinese, nel quale Alessandro Cruto completò l’invenzione della sua lampada ad incandescenza, sviluppata ancor prima di Edison.