L’importanza dell’informazione positiva di giornali e TV Purtroppo spesso per fare numeri, lettori e ascoltatori si perdono di vista gli utenti finali, le persone

L’importanza dell’informazione positiva di giornali e TV. Sulla qualità, la tempestività e l’attendibilità delle notizie da sempre dovrebbe essere rivolta l’attenzione di chi ogni giorno si trova a scrivere di fatti, politica, economia… Negli ultimi anni è stato avviato un dibattito anche sull’impatto positivo che una notizia può avere o meno sul lettore. Tanto più in un momento di emergenza come quello attuale quale importanza ricopre l’informazione positiva? Il primo a lanciare l’allarme e a invitare alla riflessione è stato il movimento Mezzopieno, la rete italiana della positività. Una rete di persone, ricercatori, docenti, imprenditori, giornalisti, studenti, artisti e associazioni che credono negli esseri umani e nel mondo, nella capacità di creare bellezza e armonia e nella forza della positività e della collaborazione.

L’IMPATTO DELLE NOTIZIE SULLE PERSONE

Purtroppo spesso per fare numeri, lettori e ascoltatori si perdono di vista gli utenti finali, le persone. Si considera di poca importanza l’impatto che una notizia negativa ed esasperata può avere sulle persone fragili. Questo non significa non dare una notizia, ma esporla nel modo corretto e rispettoso. E non solo attraverso le parole, ma anche tramite immagini che rispettino la sensibilità di ognuno. Diffondere la cultura della positività è fondamentale affinché le persone tornino a credere nel mondo e negli esseri umani, partendo dal modo in cui viene descritta la realtà. Numerosi studi confermano che questo ha enormi ripercussioni anche sull’economia, sulla voglia di investire e di spendere. Anche la scienza dimostra che la lettura di notizie che presentano aspetti positivi e risolutivi è associata ad un maggiore coinvolgimento delle persone e a un incremento degli atteggiamenti altruistici. Ecco dunque quanto le linee editoriali di alcuni giornali siano dannose e irresponsabili, anche a livello inconscio.

UN 50% DI BUONE NOTIZIE

Sempre più persone, e non solo addetti ai lavori, rivendicano la parità di un’informazione positiva e di una comunicazione gentile. Ovvero di dare uguale spazio nei giornali e nei telegiornali alle cattive e alle buone notizie. L’eccessiva attenzione alle notizie negative, le polemiche, il ricorso ossessivo alla spettacolarizzazione della sofferenza sono fenomeni che purtroppo coinvolgono alcuni media. Fortunatamente però non rispecchiano la variegata moltitudine della realtà. Il mondo è alimentato dai successi e dall’impegno di persone e comunità che ogni giorno cambiano la storia e la società con la loro buona volontà e la collaborazione. Dare voce a questo aspetto della realtà rende onore alla bellezza, alla capacità e alla bontà, restituendo dignità e rispetto ad un mondo spesso trascurato o considerato minoritario.

LA CAMPAGNA

La campagna #mezzopieno è stata lanciata in tutta Italia nella 52° Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, delle Comunicazioni Sociali e del Giornalismo di Pace del 13 maggio 2018.
La campagna #mezzopieno è stata presentata alla Camera dei Deputati in data 4 luglio 2019. L’udienza alla Camera.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.