Le scuole di Condove si presentano belle e sicure, tanti lavori nei plessi scolastici Jacopo Suppo: "Molti intervento grandi e piccoli sulle strutture scolastiche"

Condove, i lavori a scuola

CONDOVE – Lunedì suonerà la campanella per gli studenti che frequentano le scuole a Condove. Le strutture hanno vissuto, nei mesi estivi, tanti lavori di ristrutturazione grandi e piccoli che andranno a concludersi nel mese di settembre. Alla Scuola Gian Francesco Re, di via De Amicis è stato rifatta completamente la scala d’ingresso della palestra, un intervento in economia eseguito dagli operai del Comune. Inoltre nell’edificio sono stati fatti interventi di antisfondellamento dei solai in alcune porzioni di aule e corridoi, e nella totalità del corridoio d’ingresso della palestra con una spesa di oltre 8 mila euro. A concludere è stato sistemata la scala d’ingresso e il pianerottolo.

Alla Bertacchi e alla Rodari

Alla Scuola Bertacchi di piazza Martiri della libertà c’è stato lo spostamento del vialetto pedonale nel cortile e in questi giorni si sta facendo il tappeto sintetico. Un lavoro che terminerà nei prossimi giorni, che costano circa 12 mila euro, e che ridà dignità ad uno spazio importante. L’amministrazione ha optato per l’erba sintetica per una questione di praticità. Un manto erboso “naturale” che probabilmente sarebbe durato ben poco in un luogo dove giocano 200 bambini circa ogni giorno; senza contare gli interventi di manutenzione necessari. Nella scuola è stata fatta la manutenzione alle plafoniere nelle aule e nei corridoi con la sostituzione dei  neon e degli starter. Nella Primaria è stata anche fatta la riparazione dei portoni in legno degli ingressi che avevano ceduto e si dovevano aprire con difficoltà.

Nella scuola dell’Infanzia Rodari sono stati modificate alcuni pluviali del tetto piano per il problema delle infiltrazioni nei dormitori  e così anche è stata fatta la sistemazione degli scarichi dell’acqua piovana e della rampa di accesso. Nella scuola sono stati fatti lavori di intonacatura, rasatura e verniciatura in alcuni locali.

Se tutto questo si è potuto realizzare è anche grazie al nuovo operaio

Spiega il vice sindaco Jacopo Suppo: “L’elenco degli interventi è lungo tra opere più grandi e tanti altri piccoli interventi; non si può dire che ora le scuole siano nuove, ci sono sempre delle cose da sistemare come in tutti gli immobili che vengono vissuti, ma abbiamo fatta un piano di manutenzione. Se tutto questo si è potuto realizzare è anche grazie al nuovo operaio, in servizio dal 1° giugno, che nei mesi di luglio e agosto si è dedicato interamente alle scuole e a tutti questi interventi che, negli anni scorsi, affrontavamo sempre con ritardo e difficoltà perchè senza mano d’opera“.