L’Azienda Vitivinicola Rhea: gusto e tradizione nelle “Langhe di Reano” L’Azienda Vitivinicola Rhea è in Località Casa Ratto, 1 a Reano

Azienda Vitivinicola Rhea Reano

REANO – L’Azienda Vitivinicola Rhea: gusto e tradizione nelle “Langhe di Reano”. Situata nel verde dell’anfiteatro morenico di Rivoli-Avigliana, l’Azienda Vitivinicola Rhea propone vini che evocano i sapori di un tempo. Il territorio in cui è inserita, per la sua storica vocazione alla coltivazione della vite, può essere paragonato alle Langhe e al Roero. Proprio da qui passa la Strada Reale dei vini torinesi. Il nome dell’azienda è un riferimento a Rheanu. La denominazione del primo insediamento abitativo sorto dove ora si trova il castello. Il fortilizio era stato così chiamato in onore di Rhea Silvia, la madre di Romolo e Remo. Creata nel 1989, l’impresa ha un’estensione di tre ettari, divisi in nove appezzamenti. Sono tutti immersi nel verde della collina, in un luogo incontaminato, lontano da strade trafficate e industrie. La famiglia Ruffino, giunta alla terza generazione, lavora per far riscoprire la tradizione vitivinicola di questo territorio.

LA TRADIZIONE VITIVINICOLA REANESE

Reano è un luogo da sempre vocato alla coltivazione della vite. Sicuramente per i suoi terreni poveri e ricchi di scheletro. Ma anche per la presenza di importanti nobili consumatori. Tra di essi la corte sabauda, i principi dal Pozzo di Reano e i Carron di San Tommaso, signori di Buttigliera Alta. Questa zona era il “regno” del nebbiolo. Come attesta un documento del 1266, che parla di questa coltivazione sulle colline di Rivoli. Il mercante di seta Jacques Lesaige, nel 1518 vi soggiornò e rimase colpito dal paesaggio, caratterizzato da viti e mandorli in fiore.

L’ATTIVITÀ È CONDOTTA IN MODO SOSTENIBILE

La famiglia Ruffino conduce l’attività in modo sostenibile, rispettando l’ambiente e la biodiversità. L’erba tagliata viene trasformata in concime naturale. In primavera viene utilizzato un fertilizzante organico. Un impianto fotovoltaico permette all’impresa di essere autosufficiente dal punto di vista energetico. L’Azienda Vitivinicola Rhea è tra i fondatori dell’“Associazione Tutela Baratuciat e Vitigni Minori”. Organismo che mira a tutelare il vitigno Baratuciat, i prodotti alimentari e le tradizioni enogastronomiche di Valsusa e Val Sangone. Collabora inoltre con Manuela Massola al progetto “il filo della memoria”, con il quale vengono proposti i prodotti culinari tipici del Risorgimento. Ma anche espressione del legame tra i Savoia e i Carron di San Tommaso, signori di Buttigliera Alta per quasi 300 anni. L’azienda vitivinicola Rhea ha infine collaborato con il Comune di Reano nell’ambito del progetto della Strada Reale dei Vini, progetto voluto dall’assessore Giuseppe Morra, in un’ottica di promozione della cultura materiale dei prodotti tipici.

LE PRODUZIONI VINICOLE

Oggi i vini prodotti dalla famiglia sono tre.

  • L’Autin, uno vino prodotto da uve Barbera. Di colore rosso porpora molto intenso con riflessi violacei, ha sentori di frutta fresca e di fiori, con un lieve accento di spezie. È ideale abbinato a carni rosse, pasta, salumi e formaggi. Il suo nome in dialetto piemontese significa vigna. È dedicato a Guido, il proprietario dell’azienda.
  • Il Ratin, derivante da un uvaggio misto composto prevalentemente da Barbera e Freisa. Contiene anche Bonarda, Ciliegiolo e altre uve provenienti da antichi vigneti autoctoni. È di colore rosso porpora con riflessi granati,  note di piccoli frutti rossi e agrumi. Il suo nome deriva dal soprannome della famiglia. È dedicato a Davide, figlio di Guido e futuro enologo.
  • Il Silvy, derivante da uve Cabernet Sauvignon. Dal colore rosso porpora, fruttato e con una leggera nota pepata. è ideale abbinato a salumi e formaggi, ma anche per antipasti e primi. È dedicato a Silvia, moglie di Guido.

Entro fine anno la gamma di vini sarà ampliata. Saranno infatti commercializzate le versioni “riserva” del Ratin e del Silvy, affinati in barrique in legno. È stato inoltre piantato un vitigno di Baratuciat. Sarà produttivo tra qualche anno.

QUESTI PRODOTTI SONO IDEALI COME REGALO PER NATALE

Il vino, come sosteneva Edmondo De Amicis, aggiunge un sorriso all’amicizia e una scintilla all’amore. È un cosmetico che abbellisce il volto dei pensieri. Un suo consumo moderato riduce il processo di invecchiamento, agisce positivamente sui livelli di colesterolo e trigliceridi e contrasta l’osteoporosi. Le produzioni dell’azienda sono ideali come regalo di Natale. Un dono sempre gradito, da gustare insieme durante le feste o in altri momenti conviviali. Rappresentano inoltre una componente immancabile nei cesti natalizi realizzati a casa. Sorprenderete così i vostri amici e parenti, con una produzione locale a km 0, realizzata con le uve che nei secoli scorsi hanno deliziato principi e re. Questi vini, per la loro qualità, non hanno nulla da invidiare a quelli prodotti nelle Langhe e nel Roero.

COME CONTATTARE E RAGGIUNGERE L’AZIENDA

Chi lo desidera, prenotando telefonicamente, può in ogni momento dell’anno visitare l’azienda e degustare i suoi prodotti. La famiglia Ruffino effettua anche consegne a domicilio. L’azienda si trova in Località Casa Ratto, 1. Giunti alla Chiesa Parrocchiale di San Giorgio, la si raggiunge percorrendo le vie Case Benna, Case Canale e Case Maresco. Dopo un po’ di curve, si scorge una collinetta verde coltivata a vite e una casa dalle tonalità aranciate. È qui che ha sede l’azienda.

Azienda Vitivinicola Rhea – Località Casa Ratto, 1. Reano – Tel. 339 1042164 – www.vitivinicolarhea.it – Email: info@vitivinicolarhea.it