La Pinacoteca Giuseppe Augusto Levis di Chiomonte si rinnova: paesaggi, viaggi e guerra Opening su prenotazione 8 maggio ingresso gratuito

Pinacoteca Chiomonte

CHIOMONTE – La Pinacoteca Giuseppe Augusto Levis di Chiomonte si rinnova: un nuovo allestimento accoglie il pubblico nel 2021. L’8 maggio 2021 riapre al pubblico la Pinacoteca Giuseppe Augusto Levis di Chiomonte con una veste totalmente rinnovata. Ospitata nelle splendide sale del cinquecentesco palazzo già Paleologo di Chiomonte. La Pinacoteca Levis accoglie un prezioso nucleo di opere, realizzate dall’artista chiomontino durante i primi vent’anni del Novecento. Accanto alla neonata Collezione Etnografica. Il Comune di Chiomonte, intende dare una visibilità nuova a questo patrimonio di grande valore. In memoria di Paolo Nesta, storico dell’arte impegnato in numerosi studi sul patrimonio della Valsusa e già conservatore della Pinacoteca Levis. Il nuovo allestimento, oltre a illustrare il percorso artistico di Levis, ne testimonia l’attenzione pittorica.

Pinacoteca Chiomonte

IL PERCORSO

Le opere della collezione permanente trovano spazio in tre ampie sale che si sviluppano su un asse cronologico e tematico. I paesaggi di montagna e la pittura en plein air del primo periodo. Poi le opere che testimoniano le impressioni raccolte nei viaggi all’estero che precedono la Prima Guerra Mondiale. Infine le testimonianze dal fronte della Grande Guerra e il ritorno al paesaggio alpino dell’ultimo periodo. Un ulteriore ambiente accoglie oggi i grandi formati realizzati in stagioni pittoriche diverse ma accomunati da soggetti legati ai mestieri contadini o alle antiche tradizioni della comunità montana chiomontina. Quest’ultima sala costituisce un ideale trait d’union con lo spazio adiacente che ospita la neonata Collezione Etnografica del museo e la ricostruzione dell’aula dell’Asilo Infantile di Chiomonte. Con il riallestimento una sala è stata interamente dedicata alle mostre temporanee che prenderanno avvio dai prossimi mesi.

LE ATTIVITA’

Un ricco calendario di attività, calibrato sull’andamento della pandemia Covid, porterà tutti i pubblici alla scoperta di Levis in percorsi guidati tematici e attività educative dedicate alle famiglie, in collaborazione con le associazioni del territorio. In continuità con il desiderio di valorizzare il patrimonio culturale nasce l’esigenza di curare una serie di residenze per coinvolgere fotografi e artisti contemporanei nella rilettura delle opere della collezione Levis e confrontarsi con il contesto naturale e sociale della Val di Susa. Il patrimonio storico artistico diventa così strumento per riflettere sull’oggi.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.