La denuncia del sindaco di Borgone “I Vigili del Fuoco della Valsusa devono avere un’autoscala”

vigili del fuoco

BORGONE – La denuncia del sindaco di Borgone “I Vigili del Fuoco della Valsusa devono avere un’autoscala”.

AI VIGILI DEL FUOCO IN VALSUSA MANCA UN’AUTOSCALA PER GLI INTERVENTI

Scrive Diego Mele, sindaco di Borgone. “Sarà per deformazione professionale, ma da quando sono Sindaco presto molta più attenzione agli interventi dei nostri angeli custodi, i nostri Vigili del Fuoco e, nell’ennesimo incendio che ha interessato la nostra valle, mi sono reso conto che l’autoscala che giunge in soccorso alle nostre squadre di effettivi e volontari è molto spesso proveniente da Torino. Da sempre, come Uncem Piemonte, ci battiamo per le nostre valli e le nostre montagne, per la tutela dei nostri bacini idrici e per le nostre comunità. E questa è una battaglia che credo valga assolutamente la pena di essere combattuta: l’arrivo di un’autoscala in Val di Susa”.

UN MEZZO PER EFFETTIVI E VOLONTARI

“Attualmente la valle può fregiarsi di un distaccamento di Vigili del Fuoco effettivi a Susa e di un certo numero di distaccamenti di volontari sempre in azione nel momento del bisogno, notte o giorno che sia. La presenza, il coraggio e la tenacia dei nostri uomini ci inorgoglisce, ma la grande assente rimane l’autoscala per gli interventi più difficili. Non avere un’autoscala in un’area che interessa da Avigliana a Sestriere, o comunque sino al confine con la Francia è, a mio modesto avviso, una carenza che non possiamo permetterci. Bacini idrici sempre più bassi con tempi di intervento più lunghi, permettono il perdurare delle fiamme richiedendo più acqua per estinguere gli incendi. Un lusso che non possiamo più permetterci. Per questi motivi, in poche righe, lancio un appello all’Uncem e a tutti i colleghi sindaci valsusini, nonché alla Regione Piemonte, affinché anche la Val di Susa abbia la propria autoscala“.

L’AGENDA, TUTTE LE NOTIZIE! COME?

Visita il sito internet. Iscriviti alla pagina Facebook, clicca “Mi Piace” e non perderti più nemmeno una notizia! Segui L’Agenda su InstagramTwitter e YouTube.