Incidente in tangenziale: muore l’imprenditore Carlo Riva Il suo tir è finito in una scarpata

Foto dal sito http://rivarottami.it/

BUTTIGLIERA ALTA – ALPIGNANO – Incidente in tangenziale: muore l’imprenditore Carlo Riva. Nel pomeriggio di martedì 6 aprile l’imprenditore Carlo Riva ha perso la vita a bordo del suo tir. L’automezzo è precipitato in una scarpata mentre percorreva la tangenziale nord di Torino, in prossimità dello svincolo Falchera. L’incidente è stato causato da un malore del conducente.

CHI ERA CARLO RIVA

Carlo Riva aveva 59 anni e viveva a Buttigliera Alta. Era titolare della ditta di famiglia Riva Rottami, sita in Via Caselette 200 ad Alpignano. La Riva s.r.l. ha iniziato la sua attività nel 1930 come ditta individuale “Riva Augusto”. Si occupava di rifiuti ferrosi e di origine organica ed animale. Dagli anni ’70 si occupa della raccolta e la lavorazione dei rifiuti ferrosi e non, del riciclaggio delle materie prime e della bonifica delle sostanze inquinanti. Carlo Riva lascia la moglie Giovanna e il figlio Alessandro.

L’INCIDENTE

L’imprenditore stava guidando il tir della sua ditta, quando a causa di un forte malore è uscito di strada. È finito così in una scarpata, tagliando lo svincolo della Falchera, in direzione sud Savona-Piacenza. Il mezzo pesante ha percorso decine di metri senza la guida dell’autista che non era più in grado di controllarlo. Quando sono giunti i soccorritori, non c’era più nulla da fare.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.