Cesana Torinese: inaugurato a Fenils il nuovo ponte in frazione Vernin presenti Roberto Vaglio e Carola Colturi

cesana fenils

CESANA TORINESE – E’ stato inaugurato giovedì 3 ottobre il nuovo ponte della borgata Vernin a Fenils. Presenti l’apertura ufficiale del ponte il sindaco Roberto Vaglio e il consigliere comunale Carola Colturi. Il nuovo ponte è stato costruito in sostituzione di quello precedente perchè gravemente danneggiato dall’alluvione dell’estate scorsa. In quei giorni la piena del Rio Fenils aveva rotto e ammalorato tre delle sei travi in legno di sostegno della struttura. Grazie alla progettazione del Consorzio Forestale Alta Valle Susa e l’impiego di risorse economiche comunali, è stato costruito un nuovo ponte. la funzionalità è data dalle travi di acciaio. Il ripristino ha anche occupato le sponde del fiume e liberando il corso dai massi rotolati a valle dalle pendici del Monte Chaberton.

IL MONTE CHABERTON

Il monte si trova a breve distanza dalla catena principale alpina, nel tratto dove questa costituisce lo spartiacque tra i bacini del Po e della Durance, sul lato che guarda verso l’Italia. Politicamente appartiene alla Francia per motivi storici. Il Colle del Chaberton (2.671 m) la raccorda la Punta Rochers Charniers e lo spartiacque principale. La montagna domina allo stesso tempo l’italiana Valle di Susa e la valle francese di Briançon. Fino al 1947 si trovava in territorio italiano; in particolare, dopo l’unità d’Italia, si trovava in comune di Cesana Torinese, in provincia di Torino.

Data la sua posizione eminente, pressoché inespugnabile, e la sua vicinanza al confine francese, il monte ebbe sempre notevole importanza strategica. Per questo motivo, tra fine XIX secolo ed inizio XX secolo vi fu costruita un’opera fortificata, la cosiddetta Batteria dello Chaberton, che ebbe un ruolo attivo nella guerra tra Italia e Francia del 1940. Nel 1947, con i Trattati di Parigi, il monte passò alla Francia; attualmente è situato nel dipartimento delle Alte Alpi e sotto il comune di Névache.