Giulio Paolini dona al Castello di Rivoli la grande installazione “Le Chef-d’œuvre inconnu” Il 16 maggio ore 12 nel Bookshop del Museo

alberghina banner

RIVOLI – Giulio Paolini dona al Castello di Rivoli la grande installazione “Le Chef-d’œuvre inconnu”. Presenta il catalogo della mostra il 16 maggio ore 12 nel Bookshop del Museo. L’artista sarà a disposizione per un book-signing. Per celebrare il finissage della mostra Giulio Paolini. “Le Chef-d’œuvre inconnu”, domenica 16 maggio 2021 alle ore 12 il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea organizza un incontro per presentare il catalogo della mostra alla presenza dell’artista, del Direttore Carolyn Christov-Bakargiev e del curatore della mostra Marcella Beccaria.

IL DONO

In occasione della personale al Castello di Rivoli, Giulio Paolini ha generosamente donato al Museo la grande installazione “Le Chef-d’œuvre inconnu”, 2020 che accoglie i visitatori nella Sala 18. L’installazione, che entra a fare parte della Collezione permanente del Museo, prende le mosse da Disegno geometrico, 1960, una tra le opere più importanti dell’artista. Definito da Paolini come il suo “primo (e ultimo) quadro”, Disegno geometrico si riferisce alla squadratura della tela, primo atto del pittore. Disegno geometrico è una tela rettangolare dipinta di bianco, sulla quale Paolini ha “scelto di copiare, nella giusta proporzione, il disegno preliminare di qualsiasi disegno, cioè la squadratura geometrica della superficie”.

IL CATALOGO

L’importante pubblicazione in due volumi nasce in accompagnamento alla mostra Giulio Paolini. “Le Chef-d’œuvre inconnu”, organizzata dal Museo per l’ottantesimo compleanno dell’artista. Il volume I Giulio Paolini. “Le Chef-d’œuvre inconnu” racconta la mostra attraverso nuovi saggi di Carolyn Christov-Bakargiev e di Marcella Beccaria e immagini delle opere esposte. Gli apparati scientifici documentano la storia espositiva dell’artista al Castello di Rivoli. Il volume II Giulio Paolini. Recital. Scritture in versi 1987-2020 è incentrato sui versi dell’artista, introdotti da un nuovo testo di Andrea Cortellessa. Giulio Paolini ha disegnato il progetto grafico per le copertine dei due volumi e ideato la nuova opera Senza titolo, 2020 per l’interno della sovraccoperta.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.

gesim - banner