Giaveno: per Via Coazze l’amministrazione pensa ad un semaforo intelligente Da realizzare: segnaletica, specchio e controlli della Polizia Locale

Golia banner

GIAVENO – Dopo alcune sollecitazione giunte in Comune a Giaveno sulla pericolosità in Via Coazze l’amministrazione ha organizzato un incontro. Spiegano da Palazzo Marchini. “Rispetto alla situazione di pericolosità di via Coazze, segnalata da alcuni cittadini, sindaco e vice sindaco hanno scritto alla Città Metropolitana, titolare della strada, chiedendo interventi urgenti a tutela della sicurezza. È stata inviata al Consigliere Fabio Bianco, delegato ai Lavori pubblici e infrastrutture della Città Metropolitana e ai dirigenti del settore tecnico, una lettera in cui si chiede una serie di delle seguenti misure”. Vediamo. Una serie di dossi per rallentare la velocità delle auto, un autovelox fisso o un semaforo intelligente con lo scatto del rosso al superamento di una certa velocità. Sul semaforo l’amministrazione precisa quest’ultima sarebbe forse la soluzione più auspicabile.

A GIAVENO

La Città di Giaveno, dunque, in un incontro del Vicesindaco Stefano Olocco con i firmatari della petizione avvenuto mercoledì 10 marzo, si è impegnata a eseguire la segnaletica orizzontale, un nuovo specchio all’incrocio con via Bardonecchia e l’aumento dei controlli da parte della Polizia locale.

COME FUNZIONA

Il semaforo intelligente è un particolare tipo di semaforo il cui scopo è di mantenere più alto il tempo di ciclo sulle arterie principali. Per favorire la rapidità e la redditività e trova maggiore applicazione su incroci di strade a diversa importanza e flusso. Viene spesso confuso con il semaforo dissuasore, anch’esso definito “intelligente” che ha tutt’altra funzione. Serve infatti a limitare la velocità elevando contravvenzioni automatiche. Attraverso uno o più sensori posti sulla via di transito, il semaforo riesce a percepire la presenza di veicoli e a quantificarli in modo approssimativo. Questo permette d’avere degli scambi più oculati e dosati, infatti quando non si hanno più veicoli che transitano sulla corsia A, il semaforo può dare direttamente il verde alla corsia successiva B, senza attendere che esaurisca il tempo massimo previsto di A.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.

city car banner