Giaveno: la Torre degli orologi tra Annibale e Carlo Magno, la storia e la leggenda Iscrizioni latine che ornano i quattro lati del campanile

golia - banner

GIAVENO – Si parla di storia e architettura a Giaveno con la Torre degli orologi. E’ davanti alla chiesa parrocchiale di San Lorenzo, sul lato opposto della piazza ed è il simbolo della Città. Iniziata nel 1736, in sostituzione della antica torre campanaria, venne portata a termine nel 1748. Nel 1887 la parte terminale, abbattuta da un fulmine, venne sostituita con quella attuale. Le iscrizioni latine che ornano i quattro lati del campanile ricordano il leggendario passaggio di Annibale e l’auspicata pace di Aquisgrana del 1748. Sulla Torre degli orologi di Giaveno, c’è una scritta in latino “Iam veni specula Poenis”. In passato venne interpretata come segnale del passaggio di Annibale dopo aver attraversato le Alpi nella seconda guerra punica. Per taluni storici la leggenda è improbabile. Cosa avrebbe spinto Annibale, sceso in Valsusa forse dal Moncenisio, a risalire a Giaveno?

CARLO MAGNO

Il passaggio di Carlo Magno è invece documentato storicamente. Per superare le barricate delle Chiuse, che dal Pirchiriano al Caprasio bloccavano la Valsusa, il re franco avrebbe seguito il consiglio di un giullare e, valicato il Colle Bione, sarebbe arrivato nella pianura a Giaveno. Di qui avrebbe preso alle spalle il re longobardo Desiderio costringendolo alla fuga. È quindi molto probabile che i Franchi siano transitati proprio dalla frazione Sala.

giaveno torre orologio 1

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.

citycar banner

LA PUBBLICITÀ ONLINE

Col passare degli anni, gli investimenti nel settore pubblicitario online sono aumentati notevolmente. La pubblicità sul web propone il grande vantaggio di poter calcolare il proprio budget e tenerlo sotto controllo. Poi monitorare i risultati delle campagne e ottimizzarle strada facendo, studiare i risultati e imparare a replicarli nonché a incrementarli. Tra l’altro, consente di raggiungere un pubblico sempre più ampio, in maniera meno dispendiosa rispetto alle tecniche di marketing tradizionale e su carta. Perciò sì: la pubblicità online è attualmente una risorsa molto importante. Per ogni tipo di azienda e professionista. Informatevi, questo è il link.