Crea sito

Giaveno: al cinema i crimini dei comunisti titini contro donne e bambini Il Comitato vittime Istriane Fiumane e Dalmate propone un momento di ricordo

GIAVENO – Il Comitato familiari vittime Giuliane lstriane Fiumane Dalmate e il Cinema San Lorenzo propongono per il Giorno del Ricordo il film: Rosso Istria del regista Maximilian Hernando Bruno che verrà proiettato martedì 5 febbraio alle ore 21.15 presto il cinema giavenese. Prima della proiezione, alle 20.45 Gabriele Accornero del comitato Familiari Vittime Giuliane Istriane Fiumane Dalmate, ricorderà le vittime degli omicidi compiuti dai comunisti su donne, bambini e uomini.

I COMUNISTI COLPEVOLI DI ATROCI OMICIDI

Il film narra di quando i partigiani di Tito che avanzano verso Trieste si resero protagonisti di assassinii e barbarie a scopo etinico. Al massacro delle foibe seguì l’esodo giuliano dalmata, ovvero l’emigrazione forzata della maggioranza dei cittadini di etniae di lingua italiana dalla Venezia Giulia e dalla Dalmazia, territori del Regno d’Italia prima occupati dall’Esercito Popolare di Liberazione della Jugoslavia del maresciallo Tito e successivamente annessi dalla Jugoslavia. Si stima che i giuliani, i fiumani e i dalmati italiani che emigrarono dalle loro terre di origine ammontino a un numero compreso tra le 250 mila e le 350 mila persone.