Giaglione: manifestazione No Tav contro l’allargamento del cantiere a Chiomonte L'opposizione in Consiglio Comunale: "No a lesioni verbali o fisiche verso le Forze dell’Ordine"

GIAGLIONE – Si è svolta oggi a Giaglione una manifestazione NoTav. Questa è stata organizzata come protesta per l’allargamento del cantiere alla Maddalena di Chiomonte. È in corso la prima fase dell’allargamento del cantiere per la Torino-Lione a Chiomonte. Consente l’avvio dei lavori connessi alla realizzazione del tunnel di base. Le attività iniziate questa notte, che rientrano nel programma condiviso da Italia e Francia con l’Unione europea. Sono il primo passo per far partire nei prossimi mesi circa 200 milioni di opere in Piemonte. Come previsto dalla Variante di Cantierizzazione del 2018, che colloca a Chiomonte il principale cantiere italiano, il sito in Valsusa è stato esteso di circa 1 ettaro. L’infrastruttura consentirà di raggiungere il cantiere direttamente dall’autostrada. Sarà realizzata in parallelo allo svolgimento della gara d’appalto in corso del valore di 1 miliardo di euro per lo scavo del tunnel di base sul territorio italiano.

L’OPPOSIZIONE IN CONSIGLIO A GIAGLIONE

I Consiglieri di Minoranza si uniscono al Sindaco ed agli altri colleghi Consiglieri nel manifestare il dispiacere e palesare i disguidi derivanti dalla massiccia presenza di Forze dell’Ordine presenti sul territorio. Un paese come Giaglione non può abituarsi, e mai lo farà, al verificarsi di questi eventi, qualsiasi siano le cause. È compito nostro non giudicare o condannare la buona fede e la necessità di tali manovre e dispiegamento di tali Forze, ma semplicemente evidenziare il nostro dispiacere, come cittadini e come rappresentanti degli Stessi. Condanniamo fortemente qualsiasi forma iniziativa che esuli dalla convivenza civile. Nonché tutte le “lesioni” verbali o fisiche alla persona, che esse siano verso liberi cittadini o appartenenti alle Forze dell’Ordine, di ogni ordine e grado. Ci uniamo nella speranza che Giaglione non venga scelto come “campo di battaglia”. Bensì sia o diventi territorio di pace, votato ad altre e più alte ambizioni“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!