Francesco Zucconi ha fatto il nuovo record di salite al Rocciamelone in 24 ore: abbassato il record di Valerio Bertoglio di oltre un’ora A 27 anni di distanza da Valerio Bertoglio il torinese é riuscito nell'impresa: in 22 ore e 53 minuti si è fermato al Trucco dopo 3 ascese in vetta, abbassando il record di Bertoglio di oltre un'ora

MOMPANTERO – Francesco Zucconi, cinquantenne dal fisico minuto, da alpino e non da artigliere, è un nome molto conosciuto dagli amanti della montagna per le tante performances e per la competenza e la passione con cui gestisce a Torino, insieme con la compagna Federica, il negozio “Cuore da Sportivo” di Via Domodossola, un riferimento per gli sportivi della montagna.

Sabato 30 settembre il torinese  è partito puntuale alle 17 dal Santuario di Mompantero – nosotante la giornata nebbiosa e con la vetta ricoperta dalle nuvole – e ha completato 3 salite al Rocciamelone e una quarta fino all’altezza del Trucco – a 1.750 metri – in 22 ore e 53 minuti conquistando il nuovo record di salite al Rocciamelone in meno di 24 ore.

Dopo 27 anni Zucconi ha superato il record di Valerio Bertoglio,  che nel 1994 effettuò tre salite più una quarta (interrotta poi all’altezza del Trucco) in circa 23 ore e 31 minuti. che nel 1994 partì a razzo segnando un tempo di circa 2 ore e 42 sul primo gioro. Allora poco più che ventenne il guardiaparco del Gran Paradiso sbalordì tutti già al primo passaggio dopo 6.066 metri percorsi su è giù per il Rocciamelone.

Oggi è un’altra storia, oggi il campione è Francesco. Davvero un “piccolo grande uomo” che ha saputo  rispettare la grande montagna della Valsusa in una giornata non certo favorevolissima per il meteo.

Dopo il meritato riposo, Zucconi affida ai social il suo messaggio, semplice e umile, tutto dedicato agli amici, a chi lo ha accompagnato in questa impresa che durerà nel tempo: “Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato in questa impresa: l’Azienda Montane, la Farmacia Braccio, Negrini Elettronica, la Clinica Fisioterapica Motus ed i suoi Fisioterapisti, il Rifugio la Riposa, Fabio de il Ricaricabile,  Daniele Miletto, Daniele, Guido, Simone, Daniele, Gabriele, Olivier, Federico, Maria, Gianni, Roberto, Luciano, Ilaria, Mimmo, Diego, Franco, Gian Carlo, Franco, Vittorio, Gian Carlo, Roberto, Stefania, Piero, Marzia, Fernando, Alessia, Marco, Daniele, Susanna, Edoardo, Carmelo, Lele, Francesca, Salvatore, ovviamente Federica, la mi acompagna, il Sindaco di Mompantero e i tanti di cui non conosco il nome o che mi sono dimenticato di citare.
Grazie a chi mi ha sostenuto con messaggi, telefonate ed in azioni.
Un grazie particolare al fortissimo Valery angelo custode sulla vetta ed a Giorgio e Paolino per aver gestito in maniera impeccabile il campo base.
Grazie di cuore per avermi aiutato ad avverare questo sogno”.

Un sogno che nasconde stoffa da vendere: Zucconi ha il dopoio degli anni che aveva Bertoglio quando fece il record. Poi dicono largo ai giovani…