Domenica la storica corsa automobilistica Susa-Moncenisio La Strada Provinciale 211 di Giaglione sarà chiusa al traffico dal km 0 al km 0+600 dalle 7 alle 20

GIAGLIONE – Domenica 10 giugno parte la cinquantunesima edizione della Susa-Moncenisio. Trofeo “Ancai Hill Climb Classic Slalom”. Competizione in tre manches riservata alle auto storiche e intitolata alla memoria di Giorgio Pianta. Dopo le consuete prove domenica alle 11,30 il giro di ricognizione su strada darà il via allo spettacolo e alle tre manches. Anche l’edizione numero 51 della Susa-Moncenisio vedrà impegnati sui tornanti valsusini i migliori interpreti della specialità. Piloti che hanno scritto pagine memorabili del libro degli sport motoristici, e puntano ad arricchire il proprio palmares.

VINCENZO LANCIA

Il primo a farlo fu Vincenzo Lancia nel 1902 su Fiat HP 24  con il tempo di 30 minuti 10 secondi 2 decimi e velocità media di 44,316 km/h. L’ultimo, Andrea Grammatico, al volante di una monoposto Kalikart, secondo il valsusino Davide Piotti e terzo Erik Campagna. In occasione della gara e ai sensi un’ordinanza del dirigente del servizio viabilità 2 della Città Metropolitana di Torino, la Strada Provinciale 211 di Giaglione sarà chiusa al traffico dal km 0 al km 0+600 dalle 7 alle 20, per consentire una migliore regolamentazione del transito per l’accesso alla manifestazione. Lo spettacolo è come sempre gratuito.

LA PRIMA GARA STORICA

Il percorso della Susa-Moncenisio inizialmente vedeva la partenza a Torino. Poi si decise per una “libera” andata fino a Susa. Misurava esattamente 22,5 chilometri. Con partenza alle porte di Susa ed arrivo al traguardo posto sul rettilineo precedente l’Ospizio. Subito dopo la “Scala” detta “della Gran Croce”. Il dislivello raggiungeva i 1605 metri, e la pendenza media del 12%. La parte più impegnativa era sicuramente quella finale con una cinquantina di tornanti stretti, allora chiamati “tourniquets”. I concorrenti, cinquanta iscritti, 38 partenti, 37 arrivati, furono preventivamente divisi nelle due classi “Velocità”. Numero dei posti e assetto della carrozzeria libera e “Turisti”. Carrozzeria completa da viaggio e posti occupati. Una gara che anno dopo anno è cambiata non perdendo mai il suo fascino e la sua verve.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!