Diario da Roma: il governo contrasti la disoccupazione e la violenza sulle donne Ogni parlamentare responsabile non potrà che dare il proprio convinto sostegno

ROMA – Diario da Roma: il lockdown ci ha consegnato due dati preoccupanti per le donne, un notevole incremento della disoccupazione femminile e l’aumento delle violenze domestiche. Per contrastare questi fenomeni serve una azione più concreta da parte del governo che deve stanziare nuove risorse contro queste discriminazioni. Bisogna investire più fondi per la formazione e per sostenere le aziende ad assumere donne perchè la loro autonomia economica è la garanzia di indipendenza che le può sottrarre dalla violenza domestica. C’è ancora molto da fare in questo campo, il governo Draghi può decidere di intervenire già nel Recovery plan riservando a queste problematiche dei fondi utili per sostenere e valorizzare le donne riducendo cosi il divario di genere nella nostra società.

IL GOVERNO

Mai come ora il governo deve ascoltare con attenzione i territori, che sono la mappa dei bisogni reali, solo cosi potrà comprendere le richieste di tutti, dagli amministratori locali in prima linea nella lotta al coronavirus alle categorie che hanno subito pesanti perdite economiche fino ai bisogni della gente. Nel dl Sostegni l’esecutivo tenga in considerazione i cambiamenti e le esigenze quotidiane. Per il Tpl, ad esempio, oltre al trasporto scolastico occorre tenere in conto di non accentuare l’ulteriore isolamento delle zone marginali. La gratuità dell’asilo nido deve essere definitivamente affrontata e risolta. Queste, e molte altre, sono le risposte che le famiglie italiane si aspettano. La pandemia ha già creato un forte isolamento sociale, il governo deve evitare che questo possa crescere e diventare ancor più devastante, ora è il tempo di agire.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Per il Diario da Roma. Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!