Dalla Valsusa Lorenzo Bernard ai Giochi Paralimpici di Tokio 2020

NOVALESA – Nel canottaggio Lorenzo Bernard, di Novalesa, sarà nella squadra del 4+ insieme a Cristina Scazzosi, da Borgomanero i XVI Giochi Paralimpici. Abbiamo ancora negli occhi le 40 medaglie azzurre alle Olimpiadi di Tokio 2020 ed è già tempo di prepararsi a tornare in Giappone per i XVI Giochi Paralimpici, che si svolgeranno dal 24 agosto al 5 settembre naturalmente con sede centrale a Tokio. Con Lorenzo Bernard ci saranno 112 gli atleti italiani impegnati in 15 discipline, che puntano a migliorare il bottino di 39 medaglie (10 ori, 14 argenti, 15 bronzi) conquistate a Rio 2016. Vediamo tra questi chi sono gli atleti in arrivo dal Piemonte.

GLI ATLETI

Nell’atletica ci sarà Alessandro Ossola, di Torino, impegnato nei 100 metri. Nella canoa Veronica Silvia Biglia, di Casale Monferrato, pagaierà nei 200 metri. Nel ciclismo Diego Colombari da Torino affronterà l’handbike nelle prove su strada, crono. Nell’equitazione abbiamo Carola Semperboni, di Torino, impegnata nel Paradressage. Nella nazionale di Volley gioca Francesca Fossato, che arriva da Torino. Nel tennis tavolo abbiamo Mohamed Amine Kalem, da Novara, che prese il bronzo a Rio. Nel tiro con l’arco Elisabetta Mijno, da Moncalieri. Per lei un argento a Londra 2012 e un bronzo di squadra a Rio 2016. La torinese Garlotta Gilli, che affronterà i 50 stile libero, i 400 stile libero, i 100 rana, i 100 farfalla, e i 200 misti portando in dote le 4 medaglie d’oro, l’argento e il bronzo dei Mondiali di Londra 2019. Una grande attesa per le gare di Carlotta, che però alle Olimpiadi è esordiente, con i suoi 20 anni appena compiuti.