Chiomonte: i NoTav chiedono un incontro al sindaco Garbati Un piccolo gruppo si è presentato in Municipio

Chiomonte NoTavChiomonte NoTav

CHIOMONTE – A Chiomonte un piccolo gruppo in rappresentanza del Movimento NoTav ha chiesto un incontro al sindaco Roberto Garbati. Si è presentato in Municipio ed è stato accolto dal primo cittadino. I temi sono quelli già noti. La presenza dell’Esercito presso il Cantiere della linea ferroviaria Torino-Lione su tutti. Poi c’è il passaggio difficoltoso dei proprietari dei terreni da e verso casa. Una riunione, non prevista e organizzata, che vede l’ingegner Garbati a confronto con parte dell’opposizione organizzata contro la TAV. Chiomonte è da anni luogo di scontri, manifestazioni e dimostrazioni anche dure. In questa occasione il clima sembra notevolmente più tranquillo.

Chiomonte NoTav

A Chiomonte i NoTav

ANCHE A SALBERTRAND

Intanto ieri si è svolta una serata informativa a Salbertrand. Prima nel centro del paese poi nel luogo dove dovrebbe sorgere la fabbrica che tratta i materiali di scavo del Tunnel della TAV. I tecnici NoTav hanno spiegato, secondo il loro punto di vista, l’impatto del cantiere in quella zona dell’alta Valsusa. Spiegano i NoTav. “Il progetto TAV inizia a diventare più chiaro, mentre i miracolosi benefici per il Progresso propagandati dalla lobby del grande buco si fanno sempre più vaghi. Le disastrose ricadute sul territorio diventano via via più concrete. Da segnalare la presenza di numerosi cittadini di Salbertrand giustamente preoccupati per l’impatto del TAV sul proprio territorio. Preoccupazione aggravata dalle risposte evasive di TELT davanti ai dubbi posti dai comitati”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!