Buttigliera Alta: nonna Lidia Aschieri Bronsino festeggia 101 anni Gli auguri del Comune e della comunità

Lidia Aschieri Bronsino

BUTTIGLIERA ALTA – Il Sindaco, l’Amministrazione e il Consiglio Comunale tutto rivolgono i più sentiti auguri a Lidia Aschieri Bronsino, per il traguardo dei 101 anni di vita. Da sempre di Buttigliera Alta Nonna Lidia è parte di una delle famiglie più radicate nel nostro territorio. Gli auguri e il presente del Comune sono giunti a nonna Lidia senza la consueta visita in presenza, per preservare la sua salute, nel rispetto delle normative di contenimento della pandemia, ma non per questo sono meno sentiti.

LA DECANA DI BUTTIGLIERA ALTA

Quando nacque Nonna Lidia, era il 1921, a Grosseto ecco il congresso straordinario provinciale dei giovani socialisti che non riesce ad evitare la rottura. I cosiddetti “puri” che confluiranno nel Partito Comunista d’Italia, sezione italiana della III Internazionale. Segretario è eletto Amedeo Bordiga. L’Italia che non c’è più. Dopo scontri armati fra l’esercito italiano e i legionari dannunziani, che non accettano il trattato di Rapallo, D’Annunzio è costretto a lasciare Fiume. Si costituisce un governo provvisorio con Antonio Grossich presidente.

ERA IL 1921

La maggioranza dei cittadini fiumani è favorevole a Fiume stato indipendente, secondo le clausole del Trattato di Rapallo.  Nasce anche il Partito Nazionale Fascista e contemporaneamente è accantonato il patto Zaniboni – Acerbo. La trasformazione del movimento in partito è accompagnata da una accentuazione del suo carattere di destra che emerge chiaramente nel programma stilato dl termine del congresso e pieno di suggestioni nazionalistiche e di proposte conservatrici.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!