Crea sito

Bussoleno, la Finanza sequestra 5000 articoli nel negozio dei cinesi Al proprietario una multa di 1000 euro

La Guardia di Finanza in un negozi di cinesi (foto Guardia di Finanza)

BUSSOLENO – Sono 5000 gli articoli sequestrati, destinati anche ai bambini, in quanto non conformi alle direttive della Comunità Europea e del Codice del Consumo nazionale a Bussoleno dove i Finanzieri della Compagnia di Susa, nell’ambito di un ordinario controllo, per verificare il rispetto della normativa fiscale da parte dei commercianti, hanno posto particolare attenzione al contrasto delle forme di abusivismo commerciale.

Articoli pericolosi per salute

Il sequestrato è avvenuto presso un’attività commerciale gestita da un cittadino di origine cinese. Sono circa 5000 gli articoli, per lo più per uso domestico, tra cui anche centinaia di piercing, collane, braccialetti e orecchini che venivano venduti senza alcuna indicazione circa la denominazione legale o merceologica, i dati dell’importatore, la presenza di materiali o sostanze pericolose e le modalità di smaltimento, con evidenti rischi per la sicurezza degli ignari consumatori quelli sequestrati.

Mille euro di multa

A carico del giovane imprenditore, L.Q. le sue iniziali, di anni 27, sanzioni amministrative per oltre 1.000 euro. L’operazione rientra nell’ambito del controllo economico-finanziario del territorio, eseguito quotidianamente dalla Guardia di Finanza, per contrastare tutte le forme di commercio illegale in modo da tutelare non solo i consumatori, ma anche gli imprenditori onesti eliminando pericolose distorsioni delle corrette regole dell’economia di mercato.