Bruino, i reportage sui “Restauri d’Arte” proseguono con la Chiesa Parrocchiale di San Martino Vescovo Nei mesi scorsi è terminato l’ultimo intervento di un restauro globale

BRUINO – I reportage sui “Restauri d’Arte” proseguono con la Chiesa Parrocchiale di San Martino Vescovo a Bruino. La serie di reportage televisivi che la Direzione comunicazione e rapporti con i cittadini e il territorio della Città Metropolitana di Torino dedica ai “Restauri d’Arte”prosegue questa settimana con il filmato dedicato alla chiesa parrocchiale di San Martino Vescovo a Bruino. I filmati dei “Restauri d’Arte” vengono messi in onda dall’emittente televisiva locale GRP sul canale 114 del digitale terrestre, il venerdì alle 21,30, il sabato alle 13,45 e la domenica alle 20,45. Per visionare la playlist dei reportage video sinora pubblicati sul canale YouTube della Città metropolitana di Torino e le fotogallery basta accedere al portale Internet della Città metropolitana di Torino, alla pagina http://www.cittametropolitana.torino.it/speciali/2021/riflettori_restauri_arte/.Per visionare tutte le fotogallery dei Restauri d’Arte e scaricare le immagini: urly.it/3dkm8.

LA CHIESA

La chiesa parrocchiale dedicata al patrono San Martino Vescovo risale al sedicesimo secolo, anche se non è semplice individuarne lo stile architettonico, essendo l’edificio attuale il frutto di numerosi rimaneggiamenti. Fu Carlo della Rovere, conte di Bruino, a far demolire nel 1594 l’ormai fatiscente edificio medievale e a far edificare l’attuale, così come testimonia la lapide in lingua latina conservata all’interno dell’edificio di culto. Nel corso del Novecento la chiesa è stata oggetto di due interventi di restauro. Negli anni ‘20 venne completamente ridecorato l’interno ad opera del pittore Antonio Rolando, mentre nel 1979-1980 venne attuato un restauro conservativo, con il rifacimento del presbiterio, la posa del nuovo altare e degli arredi, secondo le disposizioni liturgiche del Concilio Vaticano II.

IL RESTAURO

Nei mesi scorsi è invece terminato l’ultimo intervento di un restauro globale pensato e voluto dalla comunità locale nel 2016 in occasione del diciassettesimo centenario della nascita di San Martino Vescovo di Tours, reso possibile grazie al contributo del Comune di Bruino e delle Fondazioni, ai fondi dell’8 per Mille e a quelli raccolti dalla comunità stessa in occasione di numerose manifestazioni organizzate in paese.

IL LAVORO

Il lavoro, come ha spiegato il parroco, don Massimiliano Arzaroli, è stato suddiviso in due lotti. Il primo, realizzato tra il 2018 e il 2019, ha coinvolto le parti esterne, con il rifacimento delle coperture e il restauro delle facciate, che sono state ripristinate nel colore originale, individuato grazie alle indagini stratigrafiche. Il secondo lotto, realizzato tra il 2020 e il 2021, ha riguardato invece il rifacimento dei vari impianti (elettrico, di illuminazione, di riscaldamento e acustico) e le parti decorative. Nel restauro delle superfici murarie interne si è optato per mantenere la decorazione attuale che risale agli anni ‘20 del secolo scorso. Gli altari, pregevoli manufatti di marmo del ‘700, sono stati ripuliti, consolidati e stuccati, così come i confessionali settecenteschi in legno hanno ritrovato il loro splendore. Nei prossimi anni, non appena saranno reperiti i fondi necessari, si procederà al restauro delle due pale d’altare.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Metti mi piace alla pagina YouTube dell’Agenda.