Borsa di oggi 9 febbraio: le vendite al dettaglio in decisa ripresa +7,9% Sono in crescita sia le vendite dei beni alimentari

MILANO – Borsa di oggi 9 febbraio. Piazza Affari accelera sul finale e chiude la giornata in rialzo del 2,55%, seguita da Francoforte (+1,52%), Londra (+1,13%) e Parigi (+1,37%). A incoraggiare il rimbalzo anche il progresso di Wall Street dove il Dow Jones sale adesso dello 0,82%, l’S&P500 dell’1,14% e il Nasdaq dell’1,82%, mentre gli investitori aspettano il dato sull’inflazione in calendario per domani. I nuovi dati sull’aumento generalizzato dei prezzi dovrebbero fornire agli investitori ulteriori indizi su quando, quanto e quanto velocemente la Federal Reserve potrebbe aumentare i tassi, dopo averli tagliati nel 2020 per attutire l’impatto del Covid-19 sull’economia. La prospettiva di costi di finanziamento più elevati a livello globale ha accresciuto la volatilità in questo primo scorcio del 2022, in particolare quella dei titoli tecnologici che tendono a beneficiare di un contesto di tassi bassi.

LA SPESA

Nel complesso del 2021 le vendite al dettaglio sono in decisa ripresa rispetto all’anno precedente, influenzato pesantemente dall’emergenza sanitaria, con una crescita annua del 7,9% in valore e del 7,2% in volume. Lo rileva l’Istat.  A dicembre 2021 si stima un aumento congiunturale per le vendite al dettaglio dello 0,9% in valore e dello 0,6% in volume. Sono in crescita sia le vendite dei beni alimentari (+1,7% in valore e +1,2% in volume) sia quelle dei beni non alimentari (+0,3% in valore e +0,2% in volume). Su base tendenziale, a dicembre 2021, le vendite al dettaglio aumentano del 9,4% in valore e del 7,7% in volume. Crescono soprattutto, le vendite dei beni non alimentari (+14,3% in valore e +13,4% in volume) mentre quelle dei beni alimentari registrano aumenti meno marcati (+3,1% in valore e +0,2% in volume).

BORSA SVIZZERA

La Commissione Europea ha presentato una nuova strategia per promuovere un sistema economico e finanziario dell’UE. Aperto, forte e resiliente per gli anni a venire. L’obiettivo è consentire all’Europa di svolgere un ruolo di primo piano nella governance economica mondiale. Quindi proteggendo nel contempo l’UE da pratiche sleali e abusive. Esso va di pari passo con l’impegno dell’Unione a favore di un’economia mondiale più resiliente e aperta, mercati finanziari internazionali ben funzionanti e un sistema multilaterale basato su regole. La nuova strategia è in linea con l’ambizione geopolitica e fa seguito alla comunicazione della Commissione del maggio 2020. “Il momento dell’Europa: riparare e preparare per la prossima generazione“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.