Borsa di oggi 31 gennaio: Unicredit con utile 2021 a 1,5 mld La banca prevede una considerevole remunerazione

MILANO – Borsa di oggi 31 gennaio. Il listino di Milano chiude infatti in rialzo dello 0,94% a 26.814 punti, seguito da Francoforte +0,93%, Parigi +0,09% e Londra +0,13%. Gli investitori italiani valutano anche i dati sul pil diffusi dall’Istat, che hanno certificato una crescita del 6,5% lo scorso anno, mentre a livello europee le stime sono state inferiori alle attese (+0,3% su base trimestrale, +4,6% su base annuale). Negli Usa intanto, Wall Street prosegue contrastata, con il Dow Jones che registra un calo dello 0,04%, mentre l’S&P sale dello 0,63% e il Nasdaq dell’1,84%, mentre si aspettano le trimestrali delle principali big tech.

UNICREDIT

Unicredit chiude il 2021 con un utile di 1,5 miliardi (era in perdita nel 2020) ma l’ultimo trimestre è in rosso per 1,4 miliardi per voci straordinarie una tantum. L’utile utile netto sottostante dell’intero anno è stato di 3,9 miliardi superando la guidance di 3,7 miliardi. La banca prevede una considerevole remunerazione degli azionisti per circa 3,75 miliardi di euro con una proposta di dividendo in contanti per circa 1,17 miliardi e riacquisti di azioni per circa 2,58 miliardi di euro. La proposta sarà presentata all’assemblea degli azionisti del prossimo 8 aprile, si legge nella nota sui conti. “Gli eccellenti risultati del 2021 sono il frutto delle incisive azioni intraprese durante l’anno, del progressivo emergere della nostra cultura aziendale, della dedizione dei dipendenti e della continua fiducia dei nostri clienti. Riconfermiamo l’impegno ad aumentare in misura significativa i rendimenti dei nostri azionisti senza compromettere la nostra robusta posizione patrimoniale“, afferma ceo di Unicredit Andrea Orcel.

BORSA SVIZZERA

La Commissione Europea ha presentato una nuova strategia per promuovere un sistema economico e finanziario dell’UE. Aperto, forte e resiliente per gli anni a venire. L’obiettivo è consentire all’Europa di svolgere un ruolo di primo piano nella governance economica mondiale. Quindi proteggendo nel contempo l’UE da pratiche sleali e abusive. Esso va di pari passo con l’impegno dell’Unione a favore di un’economia mondiale più resiliente e aperta, mercati finanziari internazionali ben funzionanti e un sistema multilaterale basato su regole. La nuova strategia è in linea con l’ambizione geopolitica e fa seguito alla comunicazione della Commissione del maggio 2020. “Il momento dell’Europa: riparare e preparare per la prossima generazione“.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda.