Borsa di oggi 16 marzo: Intel, 80 mld investimenti in Europa In catena microchip in Germania, Francia, Spagna, Irlanda e Polonia

MILANO – Borsa di oggi 16 marzo. Borse europee chiudono la seduta in rally grazie all’esempio dei listini cinesi, alla spinta dei titoli tecnologici e all’attesa per le indicazioni della Federal Reserve che, come scontato per il mercato, alzerà i tassi di interesse di 25 punti base. Il tutto mentre il focus non si sposta anche dalla Russia e in particolare alla scadenza di oggi per il pagamento di 117 milioni di cedole su due bond denominati in dollari. Il ministero delle Finanze russo ha avviato le procedure di pagamento e può usare anche i 30 giorni di grazia per rispettare gli impegni ma per Fitch un pagamento in rubli sarebbe da considerare un evento default. I principali indici azionari guadagnano oltre il 3%: +3,25% Milano, +3,70% Francoforte, +3,66% Parigi, +1,68% Londra.

INTEL

Intel investirà fino a 80 miliardi di euro nell’Ue nel prossimo decennio nella catena dei semiconduttori, dalla ricerca e sviluppo (R&S) alla produzione fino alle tecnologie di imballaggio all’avanguardia. Lo ha annunciato il gruppo precisando che gli investimenti riguarderanno Germania, Francia, Irlanda, Italia, Polonia e Spagna. In particolare, in Italia Intel ha avviato trattative per “un impianto di produzione back-end all’avanguardia”, con un potenziale investimento fino a 4,5 miliardi e circa 1.500 posti di lavoro Intel e altri 3.500 posti di lavoro tra fornitori e partner, con attività che partiranno tra 2025 e 2027.

BORSA ITALIANA (Milano)

BORSA AMERICA NORD (NYSE)

BORSA SVIZZERA

LA COMMISSIONE EUROPEA

La Commissione Europea ha presentato una nuova strategia per promuovere un sistema economico e finanziario dell’UE. Aperto, forte e resiliente per gli anni a venire. L’obiettivo è consentire all’Europa di svolgere un ruolo di primo piano nella governance economica mondiale. Quindi proteggendo nel contempo l’UE da pratiche sleali e abusive. Esso va di pari passo con l’impegno dell’Unione a favore di un’economia mondiale più resiliente e aperta, mercati finanziari internazionali ben funzionanti e un sistema multilaterale basato su regole. La nuova strategia è in linea con l’ambizione geopolitica e fa seguito alla comunicazione della Commissione del maggio 2020. “Il momento dell’Europa: riparare e preparare per la prossima generazione”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti alla nostra pagina Facebook L’Agenda News: clicca “Mi Piace” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia! Segui e metti mi piace al canale YouTube L’Agenda News.