Bardonecchia: in piazza le Arance della salute di AIRC Sabato 29 gennaio dalle ore 7.30 in Piazza Alcide De Gasperi

BARDONECCHIA – A Bardonecchia le Arance della salute di AIRC. Dopo la forzata sospensione dello scorso anno causata dalla pandemia Covid sabato 29 gennaio tornano nelle piazze italiane le Arance della Salute con il primo appuntamento dell’anno di raccolta fondi di Fondazione AIRC: Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro. Tra i ventimila volontari, pronti a distribuire reticelle da 2,5 kg di arance rosse coltivate in Italia a fronte di una donazione di 10 euro, anche un gruppo di volontari e volontarie di Bardonecchia in una postazione sita in piazza Alcide De Gasperi antistante il Palazzo Comunale che, insieme alle arance rosse offriranno una speciale guida con sane e gustose ricette a base d’arancia, firmate da Chef in Camicia, Gnambox e Singerfood, e un approfondimento sulla dieta vegetariana. Opuscolo con in copertina Roberta Capua, testimonial della raccolta. Per fare un pieno di salute aggiuntivo sabato saranno disponibili anche marmellata d’arancia, in vasetto da 240gr a 6.00 euro, e miele millefiori, in vasetto da 500 grammi a 7 euro. Per maggior informazioni www.airc.it.

LE ARANCE

Le arance, quelle rosse italiane, sono da anni protagoniste della Campagna AIRC perché simbolo di un’alimentazione sana e protettiva: questi agrumi contengono gli antociani, pigmenti naturali dagli eccezionali poteri antiossidanti, e circa il quaranta per cento in più di vitamina C rispetto agli altri agrumi. L’iniziativa serve anche per ricordare a tutti che il cibo può diventare un alleato per la prevenzione al cancro, soprattutto se attraverso una sana alimentazione si riesce a tenere a bada un fattore di rischio per la crescita tumorale, come l’obesità. Alcuni tipi di tumore, infatti, soprattutto quelli che colpiscono esofago, stomaco e intestino sono i più sensibili agli effetti dell’alimentazione. Lo hanno confermato grandi studi internazionali come EPIC (European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition) che per oltre vent’anni ha osservato le abitudini alimentari dei cittadini europei.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?